Home | Archeologia | L’antico borgo di Rocca Falluca

L’antico borgo di Rocca Falluca

Ingresso a Rocca FallucaNon ci resta molto della documentazione di quel periodo (i terremoti, le distruzioni e i saccheggi delle carte più rispettabili sono attestati da secoli), si sa che le prime contee della Calabria normanna furono quelle di Catanzaro: le sue sorti feudali, agli inizi, si legarono a quelle di Rocca Falluca, un piccolo borgo situato poco più a ovest del territorio catanzarese sulla destra idrografica del fiume Corace.

Fu fondata tra l’XI e il XII secolo e fu affidata al condottiero normanno Ugone Falluc (dal quale probabilmente prende il nome). Leggenda o realtà che fosse, sembra che la nobiltà feudale della Calabria avesse dei caratteri di particolare attenzione verso i propri subalterni, e di onestà e magnanimità verso i signori del tempo. Di sicuro è certo che i primi periodi della signoria normanna, soprattutto per via della lunga pace assicurata alla regione, tormentata dalle incursioni arabe e dal fisco instabile, dovettero essere particolarmente prosperi.

Del borgo, distrutto dalle scorrerie dei saraceni e ormai disabitato da secoli, rimangono i resti dello sfarzoso castello e il Santuario della Madonna della Rocca. Un posto incantevole e solitario nascosto tra le dolci e scoscese colline, un luogo che andrebbe riscoperto da storici, studiosi e archeologici per i reperti di vario genere recuperati intorno ai ruderi tra i quali frammenti ceramici, monete bizantine e normanne. Una località anche famosa per aver dato i natali ad Agazio Guidacerio (umanista, linguista, filologo ed ebraista italiano del ‘500).

Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina