Home | Entroterra Genovese | Vico del Tempo Buono, un romanzo di Barbara Torretto

Verrà presentato domani a Busalla il romanzo ambientato in Valle Scrivia

Vico del Tempo Buono, un romanzo di Barbara Torretto

copertina.Vico del Tempo Buono Domani pomeriggio alle ore 17:30, il Comune di Busalla, tramite l’Assessore alla cultura Antonello Barbieri, organizza la presentazione, nella Sala Consigliare del Comune di Busalla del romanzo “Vico del tempo buono” di Barbara Torretto, l’evento sarà introdotto dal professor Franco Bampi, volto notissimo ai telespettatori quale massimo esperto della lingua ligure.

Il romanzo di Barbara Torretto, edito da De Ferrari Editore, è ambientato in Valle Scrivia, e precisamente a Crocefieschi, si tratta di una storia di contrasto tra la campagna (Crocefieschi appunto) e la città (Genova), fra ingenuità e vita vissuta, il tutto è raccontato con gli occhi di Sciò, …in realtà il suo nome era Marco, ma tutti in paese lo chiamavano Scio’ perché era “sciollo”. Era sempre stato così, fin da piccolo. Marco era un nome come tanti altri, di Scio’ c’era solo lui. Non gli dispiaceva un granché.

La presentazione sarà accompagnata da uno slide show di immagini relative al romanzo e seguirà un rinfresco per i partecipanti.

Barbara Torretto, nata nel 1974 si è laureata in lingue presso l’Università di Milano, appassionata di studi classici e linguistica si definisce una “scrittrice onnivora”. Dal 1998 vive a Crocefieschi, dove ha anche fatto parte, per alcuni anni, dell’Amministrazione Comunale, occupandosi di cultura, intrattenimento e promozione del territorio. “Vico del tempo buono” è il suo secondo romanzo, dopo “Crocefieschi : tra aneddoti, emozioni e… fantasia” pubblicato nel 2011.

 

 

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina