Home | Appennino | Dalla Regione nuove prospettive per le Valli dell’Antola

Incontro pubblico con l'assessore regionale al turismo Angelo Berlangieri

Dalla Regione nuove prospettive per le Valli dell’Antola

IMG_3365 Giovedì 3 aprile alle ore 15 a Torriglia, presso la sede del Parco Antola, si è svolto un incontro pubblico tra la cittadinanza e l’Assessore al Turismo Angelo Berlangieri.

L’incontro era stato richiesto dal Parco Antola appunto, a nome di tutti gli Enti firmatari (Parco e 20 Comuni di Val Trebbia, Valle Scrivia, Val Bisagno e Val Borbera) del Protocollo “Valli dell’Antola”, finalizzato ad una valorizzazione specifica della nostra area (oggi genericamente identificata come “Genovesato” insieme ad altre aree) nell’ambito del brand “Liguria”, basata su una specifica identità a livello di ambiente naturale, storia, tradizioni e gastronomia.

La comune volontà degli aderenti al Protocollo è proprio quella di sviluppare un turismo outdoor, che oggi rappresenta uno dei settori in maggiore espansione, soprattutto fra i turisti esteri: escursionismo e trekking, sport nella natura, castelli e borghi storici, tradizioni e cultura, gastronomia e produzioni.

In questo progetto il ruolo del Parco con le sue attività e le sue opere può rappresentare la scintilla che fa la differenza: basti pensare alla realizzazione ed alla gestione di strutture come il Rifugio, l’Osservatorio astronomico, il Castello della Pietra e quello di Senarega, il Centro di Turismo Equestre, la capillare rete dei sentieri con la Via del Mare, il marchio “Sapori del Parco”.

Non ultima l’attesa delle “Valli dell’Antola” per un’attenzione della Regione Liguria, in occasione della partecipazione ad Expo 2015 a Milano, dove senza dubbio la naturalità che caratterizza i nostri territori ( ad esempio produzioni di elevata qualità come lo Sciroppo di Rose ed il Canestrelletto) possa e debba rappresentare un’opportunità di conoscenza ed apprezzamento generale, di cui possa giovarsi non solo la nostra area, ma l’intera Regione.

A conclusione dell’incontro la Regione ha riconosciuto al pubblico presente il Marchio turistico “Valli dell’Antola”, naturalmente insieme ad altri marchi liguri, sotto l’ombrello del brand“Liguria”, che permette una rappresentazione più forte agli occhi del mondo.

Il marchio dovrà quindi, da adesso in poi, dotarsi di un tavolo di coordinamento ed una segreteria tecnica guidati dal Parco e composti dai principali protagonisti dell’area (responsabili Expo, Comuni, Associazioni,…).

Inoltre, nell’ambitodella realizzazione e promozione di percorsi pedonali e MTB di qualità, la Regione si impegna ad inserire anche la Via del Mare da Milano a Portofino (cui i Parchi dell’Antola e Portofino stanno lavorando alla manutenzione) e, in particolare, si impegna a coinvolgere negli accordi inter-istituzionali per questo itinerario le Regioni confinanti e a ad inserire l’itinerario nell’iniziativa “Dai territori all’Expo” che ogni Regione ha la possibilità di presentare ad Expo 2015.

La Regione infine ha concordato il coinvolgimento dei produttori tipici delle Valli dell’Antola (es.Sciroppo di Rose, Canestrelletto) nelle proprie iniziative ad Expo 2015, organizzando, se sarà possibile, assaggi di prodotti presso il proprio stand e progettando tour “educational” per alcune delegazioni presenti ad Expo lungo specifici itinerari, in cui coinvolgere anche gli operatori dell’ospitalità locale (agriturismi, B&B, rifugi).

La riunione ha visto una partecipazione vasta e qualificata: il Parco Antola, con la relazione del Presidente Roberto Costa, i Comuni, i responsabili Expo Valle Scrivia e Val Trebbia, le Pro Loco, le Associazioni dei produttori e dell’ospitalità, la CNA, la Confesercenti, gestori di agriturismi, rifugi e foresterie.

Numerosi gli interventi al dibattito e soddisfazione generale per gli impegni assunti dall’Assessore Berlangieri.

Silvia Barbagelata (Comunicazione Parco Antola)
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina