Home | Appennino | Campomorone : Paola Guidi è la candidata della maggioranza uscente

Intervista con la candidata sindaco della lista "Solidarietà e progresso"

Campomorone : Paola Guidi è la candidata della maggioranza uscente

DSCN1283 La maggioranza uscente di Campomorone ha scelto, per la carica di primo cittadino, Paola Guidi, attuale vicesindaco. Paola Guidi, 51 anni, nella vita di tutti i giorni è infermiera presso l’Ospedale Villa Scassi di Genova.

 Sig.ra Guidi, la squadra è pronta, avete mantenuto lo stesso nome e simbolo?

Si, la squadra è prontissima, abbiamo confermato il nome Campomorone solidarietà e progresso” e il simbolo, proprio per riconoscere la continuità con la buona amministrazione uscente. Sarà una lista civica che guarda verso il centrosinistra, con l’appoggio di Partito Democratico e Sel.

 La squadra sarà simile a cinque anni fa o ci sono dei cambiamenti?

La nostra squadra è molto rinnovata, ci sono ovviamente delle conferme come l’attuale sindaco Giancarlo Campora e persone della maggioranza uscente come il consigliere ed attuale capogruppo Alberto Garoscio, l’assessore alla scuola ed ai musei Elena Maroglio e l’assessore al bilancio Moreno Pecollo, ci saranno in lista cinque donne e dei giovanissimi come Laura Boccardo e Andrea Daffra.

 In caso di elezione a sindaco quali saranno i suoi primi obiettivi?

Gli obiettivi sono innanzi tutto rivolti al sociale ed a scuola e formazione, in continuità con il lavoro, che reputo ottimo, dell’amministrazione uscente, seguendo molto sia le giovani generazioni che gli anziani, poi salvaguardia del territorio e innovazione tecnologica, abbiamo sostituito le lampade stradali con i led, messo il wi-fi gratuito nella zona del Comune (piazza e giardini Dossetti) e delle scuole ed abbiamo installato la “casa dell’acqua” nella piazza principale. Sarà indispensabile poi agevolare le varie attività commerciali, soprattutto nelle frazioni del Comune dove rappresentano un presidio sul territorio.

 La questione terzo valico è molto sentita a Campomorone, come vi state muovendo in merito?

La frazione di Isoverde è fortemente coinvolta nei lavori del Terzo Valico, in caso di elezione porteremo avanti la politica intrapresa dell’attuale sindaco, è ovvio che ci sono poi persone che sono contro a prescindere. Comunque è stato costituito in comunione col comune di Ceranesi un Osservatorio Ambientale partecipato,che in collaborazione con con istituzioni preposte sarà attivo nella vigilanza Ambientale. Sul territorio di Isoverde inoltre, l’amministrazione ha richiesto di eseguire un’approfondito studio del sottosuolo, attualmente parecchio problematico x presenza di antiche gallerie cava di gesso che rendono il territorio della frazione piuttosto instabile.

 In questi anni i fondi ai comuni sono progressivamente calati…

Infatti, purtroppo abbiamo visto un progressivo taglio dei fondi, ma proprio perché l’acqua che esce dai rubinetti pubblici è scarsa bisogna saperla gestire bene, proprio per questo dico che la politica non si improvvisa ma è necessario avere le competenze, in questo caso il nostro assessore al bilancio ha lavorato molto bene in questi anni difficili.

 Riguardo all’Unione dei Comuni in Valpolcevera lei è favorevole?

Si, nessuno dei nostri cinque comuni ha l’obbligo di legge, ma è un percorso a cui sono assolutamente favorevole, già adesso stiamo lavorando in modo molto affiatato con il sindaco di Ceranesi, Mauro Vigo, con cui abbiamo associato molte funzioni, e ugualmente stiamo lavorando bene con i sindaci di Mignanego Sant’Olcese e Serra Riccò.

 Infine come è l’accoglienza della cittadinanza alla sua candidatura?

Devo dire ottima, almeno per ora, stiamo raccogliendo molte firme, anche più di quante ce ne aspettavamo.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina