Home | Ovada e Ovadese | Un paese denso di storia: Silvano d’Orba

Attraverso il territorio un percorso storico-culturale

Un paese denso di storia: Silvano d’Orba

cartinaIl dottor G.B. Cassulo dell’”Inchiostro fresco, forse con un po’ di utopia, ha pensato ad un’area del nostro territorio composto da più comuni e l’ha denominato “Territorio di Rondinaria”. Ad ogni comune un’attività: a chi la scuola, a chi lo sport, a chi la cultura… e così via. La denominazione “Rondinaria” mi ha ricordato tante cose…!

 

Questa città è stata definita prima “l’Araba Fenice” poi, “la città dell’oro”: la città dove Roma teneva gli schiavi di guerra utilizzati per la ricerca del prezioso metallo nei torrenti Orba e Piota. Rondinaria era considerata “una favola” però, la storia e gli anni hanno reso giustizia. Si scoprì che nel 935 d.c. venne semidistrutta dai Saraceni (lo storico A.A. Settia è dubbioso circa il fatto che fossero effettivamente saraceni).

Nel 1270 fu distrutta definitivamente da Guglielmo VII del Monferrato. Ho pensato spesso che il mio paese, Silvano d’Orba, sia sorto sui resti di questo insediamento pre-cristiano, allora abitato da tribù Liguri montane. Lo confermano i resti storici e quelli che nei secoli scorsi l’operosità dei Silvanesi hanno costruito. Considerato che, secondo me, queste testimonianze non sono mai state valorizzate, nel 2000 pensai di creare un percorso “storico-culturale” che ho realizzato con l’idea di una “Via Crucis” che, stazione dopo stazione, collegasse ogni luogo storico. Con mia figlia Cristina “assemblammo” alcune cartine della zona in un unico grande poster e con l’aiuto di Elio Robbiano, degli amici del “Circolo dialettale Ir Bagiu” e con quello del Prof. Sergio Basso (in particolare i cenni storici) colorammo i fiumi, le strade e ad ogni sito storico affidammo un “numero/stazione” con riportata un po’ di storia. Si può proprio dire che a Silvano sia un paese denso di storia!

  1. Di seguito le sedici stazioni:
  2. “Le Torzazze”
  3. San Giovanni alle Mogliette
  4. S.Rocco al Mulino
  5. La Pieve e la Casa forte Benedettina
  6. Parrocchia di San Sebastiano
  7. Arcipetruradi S. Pietro
  8. Castello Adorno
  9. San Pancrazio
  10. Castello Zucca
  11. S.Giovanni Battista
  12. Palazzo Zucca-Adorno
  13. Lapide caduti delle Guerre 15/18 e 40/45
  14. Comune di Silvano d’Orba
  15. La Fontana
  16. S.O.M.S.
  17. La Pietra Grossa.

 

Nei prossimi numeri, grazie al Mensile l’Inchiostro Fresco, ed a puntate, le foto di queste bellezze (foto di Claudio Passeri, Pierfranco Romero, Dominic Motta e archivio del “Ir Bagiu”) con a fianco un breve cenno storico.

Arrivederci, quindi!

Pierfranco Romero
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina