Home | Novi Ligure e il Novese | Giuseppe Cavriani (In Campo per Novi): “Dare voce alle associazioni”

Centro Storico da riqualifi care, welfare accessibile a tutti

Giuseppe Cavriani (In Campo per Novi): “Dare voce alle associazioni”

 

CavrianiUna lista di persone che vogliono migliorare Novi, appoggiandosi alle associazioni. Questa è “In campo per Novi”: uno dei candidati, Giuseppe Cavriani, fa il punto prima di lasciare la parola agli elettori. Nella situazione della città, spicca il nodo del centro storico e della ZTL. Per Cavriani, “Le autorità pubbliche devono pensare ad una politica di lungo respiro, per modifi care la viabilità”.

A questo si collega il futuro industriale della zona: Cavriani vede lo sviluppo su due direzioni: “Novi deve tutelare il suo ruolo nel triangolo industriale nel Nord Italia. Tuttavia, è bene anche potenziare i servizi di accoglienza, anche grazie ad attrattive come l’agroalimentare ed il vino”. Parlando di economia, si deve affrontare anche la questione fiscale: dato i tempi di crisi, “Sarebbe giusto pensare ad un compromesso: colpire i grandi evasori ma tollerare le piccole trasgressioni di sopravvivenza”. Senza dimenticare la necessità di sicurezza, dove al ruolo della Polizia Municipale “Si deve affiancare il ruolo delle associazioni.

In campo per NoviIo sono qui proprio per dare voce alle associazioni”. Altra questione essenziale, il futuro dei servizi sul territorio. Sul tema, Cavriani è deciso: “L’essenziale deve rimanere pubblico, in modo da tutelare i diritti anche dei più deboli”. Il referendum del Veneto ha riportato all’attenzione del pubblico la questione federalismo.

Una possibile soluzione può essere “Mantenere la sovranità dello Stato centrale, ma dare più spazio alle autorità locali. Ad esempio, allentare il patto di stabilità per consentire ai Comuni di spendere”. Infine, un parere sul Movimento 5 Stelle: “Mantiene l’attenzione su uno stato di malessere del cittadino. Anche per questo, credo che alle prossime elezioni otterrà un risultato importante”.

 

Matteo Clerici
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina