Home | Urbe e il suo circondario | Urbe : Fabrizio Antoci candidato sindaco per “Urbe Riparte”

Conunicato stampa della lista n.1 "Urbe Riparte"

Urbe : Fabrizio Antoci candidato sindaco per “Urbe Riparte”

foto Riceviamo e pubblichiamo, dalla lista “URBE RIPARTE” che candida alla carica di primo cittadino Fabrizio Antoci, il programma elettorale e la squadra a sostegno:

Crediamo fermamente nella possibilità che Urbe riparta e, per affrontare questa sfida estremamente impegnativa, siamo certi che la squadra giusta sia la nostra, quella della lista URBE RIPARTE.

Giusta perché composta tutta da volti nuovi, giovani ma con competenze, senza colori politici.

I candidati:

Fabrizio Antoci, 49 anni laureato, responsabile ufficio in Banca Carige, unico candidato sindaco residente a Urbe.

Mario Piccione, informatico, Ruggero Dameri geologo, Maurizio Pizzocro architetto, Elena Minetto, Nicholas Bongiorni, Giancarlo Siri, Marcellino Zunino, Daniele Scarampi insegnante di lettere a Urbe, Sofia Curinga, Alberto Pesce.

 Da dove ripartire?

  • dal nostro territorio, smisuratamente bello e incontaminato, alle spalle di Genova e Savona

  • da noi stessi, dalle nostre capacità, dalle nostre tradizioni, dal nostro saper fare squadra: l’esempio ce lo devono dare le nostre valenti sezioni di Croce Rossa e di Protezione Civile,

 Dobbiamo ripartire dal turismo sportivo nella natura, dall’escursionismo. Dobbiamo assolutamente allargare il periodo turistico, accogliendo bambini e squadre giovanili in ritiro a giugno e a settembre.

Ci interessa anche il turismo venatorio: vogliamo creare una zona per l’allenamento dei cani da caccia.

 Ma dobbiamo prepararci seriamente e con poca spesa, proponendo l’immagine di un comune pulito e decoroso e sistemando poco alla volta il territorio partendo dalla pulizia dei sentieri e della loro classificazione:

Poniamioci un obiettivo minimo: una nuova famiglia all’anno con figli che trovi lavoro e si fermi qui da noi. E per questo dobbiamo fare ogni sforzo affinché la scuola ad Urbe rimanga aperta per tutti gli ordini , dall’asilo alle medie.

Dobbiamo puntare sulle energie alternative, ma siamo fermamente contrari ad avventure inquinanti come quelle della centrale a biomasse o peggio ancora della cava di rutilo.

Ripartiamo da strade comunali decenti, da centri storici ripristinati, da cimiteri dignitosi, da ambulatori medici puliti ed attrezzati, da aree giochi ordinate. Ripartiamo con la raccolta differenziata, con la raccolta dei rifiuti ingombranti, con qualche depuratore in meno (ne abbiamo 5) individuando soluzioni che costino meno e funzionino meglio

Ma come facciamo a trovare i soldi visto che l’amministrazione uscente piange sempre miseria?

Ripartiamo dal taglio delle spese

  • basta con gli sprechi

  • diminuiamo il costo della manutenzione degli acquedotti comunali: costa troppo, ci vuole più concorrenza nell’affido dei lavori e molti interventi ce li possiamo fare in casa

  • più concorrenza nell’assegnazione dei lavori pubblici:

  • frane: bisogna essere capaci ad intercettare immediatamente i contributi regionali od europei: invece, p.es a Marasca, per incapacità, l’amministrazione uscente ha pagato tutto di tasca sua

 C’è inoltre bisogno di un’amministrazione presentabile che sappia farsi rispettare dialogando da pari a pari con gli altri enti territoriali e con le istituzioni presenti sul territorio.

 Lasciamoci alle spalle il passato della lista uscente o il trapassato della terza lista, non disperdiamo inutilmente il voto, la svolta può venire solo dalla nostra lista, LISTA 1 URBE RIPARTE.     

Redazione
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina