Home | Entroterra Genovese | Busalla, successo per la Festa delle Rose

Giunta alla sua dodicesima edizione

Busalla, successo per la Festa delle Rose

Grandissimo successo ha avuto in questo week-end la dodicesima edizione della Festa delle Rose a Busalla, che quest’anno ha visto due importanti novità : l’organizzazione da parte della Pro Loco e soprattutto il riconoscimento dello sciroppo all’interno dei presidi nazionali di Slow Food.

La festa, che si è divisa in vari ambiti, ha avuto il suo “centro” in Piazza Enrico Macciò, di fronte al Municipio, dove vi erano diversi espositori dei prodotti agroalimentari tradizionali delle vallate genovesi, sciroppo e conserve di rose ovviamente, ma anche miele, formaggi, prodotti dolciari e lo zafferano prodotto a Davagna. In piazza anche il nuovissimo punto Unicef, con le pigotte e gli animali della fattoria Silverado di Valbrevenna. Ma le vere protagoniste erano le rose, numerose le aziende floricole presenti, arrivate dalla Provincia di Genova e soprattutto dalla Provincia di Imperia, che è universalmente nota come “la Riviera dei Fiori”. I visitatori della Festa hanno potuto ammirare rose delle varietà e dei colori più disparati tra di loro, comprese le rose azzurre e le rose ibride, alcune dai nomi veramente bizzarri come Baronessa Rotschild, Bernstein, Julio Iglesias, Ingrid Bergman, ecc…

Nel giardino di Villa Borzino vi è stato il battesimo della sella per i bambini e l’Associazione Culturale Paradase ha presentato il programma “Orofilo 2014”, di cui parleremo ampiamente nel numero cartaceo di luglio, in compagnia degli splendidi Oreste ed Umberto.

Non è mancata infine la musica, con una band di giovanissimi il sabato pomeriggio e la tradizione ligure con la celebre cantante Franca Lai la domenica, oltre che un concerto di musica classica eseguito dagli allievi del Conservatorio in Villa Borzino.

Galleria fotografica della manifestazione (foto di Fabio Mazzari, riproduzione riservata):

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina