Home | Appennino | Piccolo grande tesoro cercasi

Una storia preziosa: Il tesoro del partigiano di Andrea Merlo

Piccolo grande tesoro cercasi

Il tesoro del partigiano di Andrea Merlo, genovese di nascita ma gaviese d’adozione, è un libro che si può racchiudere bene in un’immagine: precisamente quella del retrocopertina in cui si vede l’autore vicino al suo bel nipotino Andrea. Ecco che cosa è questo libro, oltre che una storia avvincente nella quale un ragazzo si mette alla ricerca, tra enigmi e misteri, accompagnato da una ragazza fascinosa, di un fantomatico e perduto “tesoro del partigiano”. È una storia di un nonno che racconto al nipote “il mondo di allora”, quella cruna temporale fondamentale per capire la nostra Storia che è stata la Resistenza italiana durante l’occupazione nazista. Il volume è scritto in modo agile, quasi colloquiale, proprio come se si assistesse ad un “racconto in presa diretta”. La vicenda si snoda nei dintorni di Gavi e conferma ancora una volta la passione intima che lega lo scrittore alla sua terra. Anche Gavi e il gaviese sono i protagonisti di questo libro, anzi ne sono l’anima, la scorza per così dire. Ecco perché il libro di Merlo è un libro prezioso: ci si sente dei nipoti cullati e coccolati da un nonno che racconta sapientemente storie misteriose e dimenticate.  Cattura

 

Il libro sarà presentato sabato 14 giugno alle ore 17.00 presso la libreria “Buone Letture” di Novi Ligure. Insieme all’autore Andrea Merlo vi sarà il contributo di Mattia Nesto

Mattia Nesto
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina