Home | Senza categoria | Il nuovo circolo PD di Busalla e Crocefieschi

Ripartenza dopo il commissariamento, con pieno appoggio a Pietro Bellina

Il nuovo circolo PD di Busalla e Crocefieschi

L'intervista al capogruppo Pietro Bellina

L’intervista al capogruppo Pietro Bellina

Nella giornata di ieri, sabato 21 giugno, il circolo del Partito Democratico di Busalla e Crocefieschi è ufficialmente ripartito, con un nuovo segretario ed un nuovo direttivo, dopo il commissariamento degli ultimi mesi.

Il PD di Busalla e Crocefieschi si rimette in moto, dichiara il comunicato ufficiale dell’addetto stampa, abbiamo un nuovo direttivo ed una segreteria già ufficializzati, la nostra sede di Piazza Macciò è stata anch’essa rinnovata, e vogliamo che diventi un centro di aggregazione più ampio rispetto alla tradizionale, e comunque irrinunciabile, attività di partito.

Il neosegretario, Giuliano Zorzan, spiega «quello che abbiamo in mente è un circolo aperto, dove ritrovarsi, scambiare punti di vista e proporre idee utili per rilanciare il paese. Dobbiamo essere un punto di riferimento anche per chi, fino ad oggi, non si è mai impegnato direttamente in politica, ma ha competenze e capacità importanti ed aspetta solo di essere incoraggiato a metterle al servizio della comunità».

Sulla questione del “posizionamento” del Partito Democratico rispetto all’amministrazione comunale, Zorzan ha chiarito, una volta per tutte, che il PD locale ha dato e darà pieno appoggio alla lista “Punto a capo” di Pietro Bellina che, attualmente, rappresenta la principale opposizione in consiglio comunale. Riguardo alla presenza di simpatizzanti PD nella maggioranza, è stato chiarito che sono posizioni personali, nonostante su alcuni media sia uscita l’idea che il PD aveva persone in più liste, e che, per lo stesso statuto del Partito Democratico, essi non possono avere una tessera per almeno due anni, in quanto facenti parte di una lista concorrente a quella ufficiale del PD.

Abbiamo quindi intervistato Pietro Bellina, che assieme a Mario Racheli fa parte della lista “Punto a Capo” in consiglio comunale:

Ing. Bellina, come sarà la vostra opposizione in Consiglio Comunale?

Sarà un opposizione di tipo “repubblicano”, ovvero costruttiva e propositiva, non vogliamo fare un’opposizione strumentale, ma finalizzata a fare il ruolo di controllo e di proposta.

Alcuni cittadini busallesi, attivi nella politica, accusano la nuova giunta Maieron di essere molto debole e che il sindaco ha tenuto per se troppe deleghe, cosa ne pensa?

Vedremo con il tempo come lavorerà la giunta, è vero che il sindaco ha tenuto per se molte deleghe, forse perchè Maieron è una persona politicamente molto esperta ed ha ritenuto di poter governare meglio la situazione, comunque vedremo nei prossimi mesi come evolverà la cosa.

Maieron, malgrado sia stato sindaco per dodici anni è stato votato solamente dal 33% dei busallesi, una vittoria che sa di sconfitta, cosa ne pensa?

I dati si possono interpretare in vari modi, è vero che c’erano in campo cinque liste, il che ha reso la situazione politica piuttosto difficile e che l’amministrazione attuale non ha un grande consenso. Comunque non vogliamo parlare del passato, ma pensiamo a proporre cose utili per i prossimi cinque anni, poi alle prossime elezioni vedremo, potrebbe cambiare tutto.

Fino ad oggi c’è stato un incontro con le altre due opposizioni presenti in Consiglio Comunale, ovvero Roberto Parodi di “Prima il paese poi la Politica” e Giacomo De Andrea di “Busalla un nuovo dì”?

Per il momento ancora no, forse sarà più difficile arrivare ad un accordo con Parodi, in quanto la sua campagna elettorale è stata fortemente caratterizzata dall’antipolitica e, purtroppo negli ultimi giorni la sua lista ha utilizzato toni forse eccessivi nei nostri confronti, arrivando ad attaccare sul personale. Con De Andrea, che non conoscevo personalmente, staremo a vedere, anche perché la sua lista, che candidava Luigi Traverso come sindaco, aveva molti punti in comune con noi. La scorsa settimana ha fatto una mossa non brillante sull’Unione dei Comuni, ma ciò è assolutamente scusabile come ingenuità e prima esperienza in politica. Se i rapporti in questi cinque anni con le altre due liste saranno produttivi potremo davvero arrivare ad una lista molto forte che possa cambiare davvero Busalla.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina