Home | Appennino | Festival Teatrale Fabbrica Dellepiane

Festival Teatrale Fabbrica Dellepiane

Festival Teatrale Fabbrica Dellepiane

Riceviamo e con piacere pubblichiamo.

Vi presentiamo la rassegna “Festival Teatrale Fabbrica Dellepiane”. La presentazione si terrà venerdì 27 giugno, alle 18.30, nel cortile dello storico Palazzo Dellepiane ( in piazza Collegiata) a Novi Ligure, dove avrà luogo l’intera rassegna. Si  porteranno in scena 4 spettacoli, nella settimana compresa tra mercoledì 2 luglio e il mercoledì successivo, il 9, l’orario di inizio è fissato alle 21.30, per ognuna delle rappresentazioni. Proprio dall’antica funzione di questo edificio simbolico e importante per la Città, trae ispirazione il titolo della manifestazione culturale: Palazzo Dellepiane, era, infatti, la sede di una fabbrica di cotone, La Fabbrica di Cotone Dellepiane. Il festival si svolge sotto la direzione artistica di Davide Sannia, attore e insegnate di teatro, coadiuvato nel lavoro organizzativo dal Maestro Francesco Parise; la sua realizzazione è stata possibile grazie al lavoro delle associazioni culturali novesi Karkadè e Teatrolab.

Lo scopo della rassegna è quella di approfittare della forza centrifuga che spinge la gente a passare le serate estive per le vie della propria città e catalizzarla alla conoscenza  del Buon Teatro. I quattro spettacoli infatti sono stati scelti con cura, privilegiando, nella selezione, un criterio di originalità drammaturgica e interpretativa. Si tratta di rivisitazioni di testi classici, in chiave del tutto innovativa, e, di pièce quasi inedite.  Due serate sono dedicate a compagnie locali, che operano soprattutto nell’alessandrino. Delle altre due sono, invece, protagoniste compagnie di attori genovesi. La scelta di dividere in questo  modo le serate è volta a valorizzare gli artisti locali e a permettere loro di ampliare il loro pubblico consueto, da un lato, dall’altro si vuole portare al grande pubblico ( si spera ) artisti sconosciuti, che difficilmente, nei contesti delle consuete stagioni teatrali avrebbero fatto capolino sui palchi novesi.

Veniamo agli spettacoli, eccone l’elenco e una piccola presentazione per ciascuno :

-Mercoledì 2 luglio si apre il sipario della rassegna  con la genovese Compagnia dell’Ortica che porterà in scena lo spettacolo MACBETH UNA TRAGEDIA IN VIOLA,  con  Claudia Benzi e Giancarlo Mariottini, ideato e diretto da Giancarlo Mariottini. Un attore  e un’ attrice, con i loro costumi esagerati, uno strato di cerone sul volto su un palcoscenico ingombro di ragnatele. C’ è il Macbeth da mettere in scena, un Macbeth colorato di viola, uno spettacolo maledetto, un horror dell’anima, un rituale demoniaco, un delirio di muscoli tesi, sangue e musica metal. Mano a mano che la tragedia si dipana i sogni, le perplessità e le delusioni vengono a galla, stabilendo tra perplessità e finzione un pericoloso corto circuito. Il delirio di potenza di Macbeth e Lady Macbeth è lo stesso cha agita i due attori, delirio, che, con un pizzico di metateatro, coinvolge anche il pubblico. Una delle pedine in campo, tra attori, spettatori, autori, è destinata a soccombere.

-Domenica 6 luglio, è la volta della locale Compagnia del rimbombo che ci proporrà C’ERA UNA VOLTA… IL GIORNO DOPO,  scritto e diretto da Enzo Buarnè, con canzoni di Andrea Robbiano. Recitano : Diego Azzi, Enzo Buarnè, Laura Gualtieri, Stefano Iacono, Andrea Robbiano. Il giorno dopo è il giorno dopo al quale Pinocchio diventa bambino,  il suo incontro con l’umanità, non proprio lineare e indolore. Come sempre, sul filo della trama, gli attori del rimbombo ricamano digressioni, nelle quali ci si perde, per ritrovare pezzi di verità dimenticati, ai quali si era rinunciato da tempo, reprimendoli nell’inevitabile gioco della quotidianità.  Una scrittura teatrale che mostra il lato oscuro della luna quella di Enzo Buarnè, sempre gentile nello stile ma mai pavido nell’attraversare la linea d’ombra dei pensieri e dei racconti. Costante introspezione al ritmo della narrazione di un racconto. La recitazione è originale, con caratteristiche che rendono inconfondibile il marchio Rimbombo, per chi li conosce.

-Martedì 8 luglio ci sarà la compagnia Quizzy Teatro di Alessandria con lo spettacolo CUORE DI PIOMBO ( UN SOGNO D’INFANZIA ), scritto da Monica Massone, drammaturgia e regia di Tobia Rossi. Con Monica Massone e Marco Trespioli.  Rivisitazione del Soldatino di Piombo:  la struggente dolcezza della favola di Andersen proposta nella versione gentile e appassionata di Monica Massone, con un Marco Trespioli attore e ballerino.

-Mercoledì 9 luglio,  la compagnia Matreska di Genova presenterà lo spettacolo I DODICI, UNA MARCIA SUGGERITA DAL VENTO di Daniel Nevoso.  Recitato da Daniel Nevoso.  Recitazione unica e quasi magica quella di Nevoso, che interpreterà in quest’occasione un poemetto del poeta Aleksander Blok. Blok è un simbolista russo, da molti considerato uno dei più grandi poeti provenienti da quella cultura, capace di dipingere con la mente immagini mistiche, che estrapolano dalla realtà fisica un potere immenso, sopito.  Daniel Nevoso, con la sua visione magica del teatro, luogo nel quale- dice- “le medesime parole assumono significati diversi da quelli correnti, e la poesia si incarna, trovando la sua funzione pratica”, è l’attore perfetto per trasportarci all’interno delle parole di un poeta come Blok. La serata sarà interamente dedicata alla cultura russa, con l’arricchimento di alcune letture tratte da Cechov.

 17520palazzo dellepiane novi ligure--U19021683623953YE-440x208

Per qualsiasi info potete rivolgervi a Francesco Parise (338-6539775) o a Sonia Biglieri (340-2594059 morgana.biglieri@gmail.com)

Redazione
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina