Home | Ovada e Ovadese | Appuntamenti all’Oratorio dell’Annunziata di Ovada

Riceviamo dallo IAT di Ovada

Appuntamenti all’Oratorio dell’Annunziata di Ovada

Domenica 6 luglio alle ore 21 avrà luogo ad Ovada, nella sede tradizionale dell’Oratorio dell’Annunziata, il quinto appuntamento della XXXV Stagione internazionale di concerti sugli organi storici, sostenuta a vario titolo da un nutrito gruppo di Enti pubblici e privati, in primo luogo da Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT e Fondazione CRAL.
Protagonista della serata sarà Paolo Cravanzola, organista molto conosciuto in provincia di Alessandria, soprattutto nelle località del basso Piemonte dove è molto attivo non solo come concertista ma anche come titolare del grande organo del Duomo di Acqui e soprattutto come ideatore e direttore artistico del Concorso Nazionale d’organo “San Guido d’Aquesana”.
Cravanzola ha tra l’altro conseguito di recente la laurea in Discipline Musicali presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria “e questo ci dà l’occasione – dice  Letizia Romiti, presidente degli “Amici dell’Organo” di valorizzare i nostri talenti locali proponendoli accanto a nomi noti del concertismo mondiale, a duo, gruppi ed organici insoliti, agli abbinamenti  col canto gregoriano e con arti diverse, nello spirito di un’ offerta quanto più variegata possibile”.

Variegato è anche il programma proposto, che illustrerà molto esaurientemente le sonorità del prezioso organo “Serassi”; partendo dal Cinquecento italiano si toccheranno  i più importanti autori tedeschi barocchi per poi tornare agli italiani, questa volta del periodo galante-operistico, con brani scritti apposta per la fattispecie dell’organo coevo.

5° Appuntamento

domenica 6 luglio, ore 21
Ovada, Oratorio dell’ Annunziata
Paolo Cravanzola, organo
neolaureato del Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria

Girolamo Cavazzoni :     Recercar Quarto
(1525 – ca. 1560)

Georg Muffat :                Toccata septima
(1653 – 1704)

Georg Philipp Telemann : Fantasia in d – TWV 33:2
(1681 – 1767)

Georg Friedrich Händel :  Ouverture (dall’Opera Tolomeo)
(1685 – 1759)

Johann Sebastian Bach :  Fantasia in h – BWV 563
(1685 – 1750)                    Meine Seele erhebt den Herren – BWV 733

Gaetano Valerj:                  Sonata XI dalle dodici sonate, opera
prima, 1785
(1760 – 1822)

Gaetano Donizetti :            Grande Offertorio (rid. della Sinfonia
dell’Opera La
(1797 – 1848)                      Parisina, 1833)

Vincenzo Petrali :                Versetto per il Christe in Re
(1830-1889)

Giuseppe Galimberti :           Sinfonia per Organo op. 57
(1850 – 1909)

——————————————————————————————-

PAOLO CRAVANZOLA

Nato ad Acqui Terme, ha compiuto i principali studi musicali presso il Conservatorio di Alessandria, dove si è diplomato in Pianoforte, Organo e Composizione Organistica; successivamente ha conseguito la Laurea di II livello in Organo ad indirizzo concertistico sotto la guida di Giuseppe Gai e Letizia Romiti. Ha frequentato parallelamente corsi di didattica della musica, canto corale, direzione di coro, clavicembalo e canto gregoriano.
Ha partecipato a concorsi pianistici ed organistici ricevendo distinti riconoscimenti, tra cui alcuni primi premi. Svolge attività artistica principalmente come organista solista, accompagnatore in formazioni cameristiche e corali, dedicandosi parallelamente all’insegnamento in Scuole e Civici Istituti musicali.
È attivo presso la Cattedrale di Acqui Terme in qualità di organista e direttore di coro; è membro della Commissione diocesana per la Musica Sacra con incarico di consulenza per il restauro degli organi storici presso la Commissione di Arte Sacra; è direttore artistico del Concorso Nazionale di Organo “San Guido d’Aquesana” (istituito nel 2004) promosso dai Comuni di Acqui Terme e Terzo.
Ha pubblicato un CD dedicato agli organi della sua città – commissionato e prodotto dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Acqui Terme – ed un CD dedicato allo storico Organo Bellosio 1788 della chiesa parrocchiale di Cassine.

Redazione
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina