Home | Novi Ligure e il Novese | Tre nuove cinture nere

Il Tempio del Karate di Novi Ligure licenzia con orgoglio tre nuovi campioncini

Tre nuove cinture nere

C’era un sorriso particolare nel volto di tre ragazzi che lo scorso giovedì, dopo un esame preparato a lungo e con costanza, hanno ottenuto la, tanto sudata, Cintura Nera di Karate dalla Commissione Federale  de “Il Tempio del Karate” riunitasi, per l’occasione, nel Dojo di Novi Ligure. Edoardo Giordano, Gianluigi Pastore e Andrea Chaves per la prima volta indossano con desiderio, gioia, stanchezza e soprattutto umiltà una cintura che non incarna solamente il duro lavoro svolto e l’impegno che mai è venuto meno in oltre un decennio di studio, amicizia, collaborazione e immensa volontà, ma qualcosa di più importante poiché, la Cintura Nera non è un traguardo, ma l’inizio del vero e più impegnativo percorso di vita che questa forma di arte rappresenta. Per ognuno di loro nella cintura c’è stata fatica, divertimento, grande passione, fraternità e disciplina; non sono mancati i dispiaceri e i dubbi così come gli ori e le vittorie Tricolore, singole e di squadra. Andrea riconosce nel Karate un’arte quotidiana che si riassume nel seguire i sogni e le passioni con serietà e sorriso.

I tre atleti novesi da anni, insieme, allenano il corpo e lo spirito non solo nell’ottica sportiva del Karate ma anche nella “vita” intesa come essenza e maestra. Ancora più significativo per loro è stato poter coronare questo giorno tra i Maestri che fin dai primi passi sono stati loro accanto con pazienza, determinazione e profonda passione nell’insegnare. A conclusione dell’esame, i sensei  all’unanimità hanno donato agli allievi le loro personali cinture nere in un gesto indimenticabile, che li ha emozionati, a ringraziamento dei titoli sportivi di lustro ottenuti dai ragazzi. Questo dono ha scolpito ancor più i cuori dei tre atleti del “Tempio“.  Cattura

I Maestri Gimmo e Manuele Borsoi, Giuseppe Vecchi, i fratelli Giorgio e Nando Bellora, Marzia Canepari, Alberto Gemma e Luca Patelli sono stati e sono i pilastri di grande umanità e professionalità che reggono i progressi e colmano le sconfitte di ogni allievo con la stessa passione e devozione. Per questo le nuove “Nere” del Tempio all’unisono affermano di apprendere sotto la guida dei Maestri ogni giorno quanto sia piccolo il loro sapere e quindi di rivolgersi ad essi per continuare un sentiero di cui meta è la vita.

 

Manuele Borsoi
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina