Home | Appennino | In Val Verde un fine settimana anti Terzo Valico

La ValVerde non tace e non si arrende nel week-end a Isoverde

In Val Verde un fine settimana anti Terzo Valico

no terzo valico Si intitola “La Val Verde non tace e non si arrende”, l’iniziativa che nel prossimo fine settimana (sabato 5 e domenica 6 luglio) ad Isoverde, frazione di Campomorone, vedrà al centro dei dibattiti la questione della TAV e del Terzo Valico, che riguardano direttamente l’alta Val Polcevera e la Val Verde.

Sabato 5, alle ore 14:00, presso il Teatro Parrocchiale di Via Isoverde 46 vi sarà il convegno “Perchè opporsi all’alta velocità”, una riflessione accurata sul sistema dell’alta velocità ferroviaria e le sue ripercussioni ambientali e sociali, con la partecipazione di numerosi ospiti ed attivisti quali Tiziano Cardosi del comitato “No Tunnel-No TAV” di Firenze, il prof. Claudio Cancelli docente dell’Università di Torino, Simona Baldanzi autrice di “Il Mugello Sottosopra”, Marina Carli del Movimento “No TAV Mugello-Firenze” e Guido Fissore del Movimento “No TAV Valsusa”. Alle ore 19:30 presso la Casa del Popolo di Isoverde “Serata NO-TAV” con stand gastronomici e danze e musica dei gruppi “La Murgia dei Vicoli”, “The Vanishing Point” e “Dassy Stassy”.

Domenica 6, alle ore 9:00 a Cravasco, in Via Volpe vi sarà il raduno boulder “Sassi della Luna”, un avvicinamento all’arrampicata per grandi e piccoli a cura del Collettivo Alpinistico Zapatista. Alle ore 12:30, al Parco giochi di Isoverde pranzo di autofinanziamento, mercatino di prodotti artigianali e bazar no-tav. Alle ore 16:30 murales con i bambini alla Casa del Popolo di Isoverde e chiusura alle 19:30 con cena e spettacoli musicali di “Peggio Klasse”, “Mike from Campo” e “Andy Mittoo”.

 

 

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina