Home | Appennino | L’Expo Fontanbuona festeggia il trentennale

Dal 23 al 31 agosto a San Colombano Certenoli

L’Expo Fontanbuona festeggia il trentennale

expo L’Expo Fontabuona festeggia il suo trentennale, il decano degli expo della Liguria, giunto al giro di boa delle trenta edizioni, si lancia pensando in grande con gli occhi puntanti verso Milano 2015. Il trentennale della manifestazione  è motivo di orgoglio e prestigio per tutta la valle, che è riuscita a conservare e a far crescere la manifestazione nonostante tutte le le difficoltà che si sono verificate nel corso degli ultimi trent’anni.  La manifestazione ha ricevuto anche quest’anno la prestigiosa Medaglia del Presidente della Repubblica.

L’evento avrà luogo dal 23 al 31 agosto presso il Parco Esposizioni Fontanabuona di Calvari (Comune di San Colombano Certenoli), nell’immediato entroterra del Golfo del Tigullio.
Gli stand espositivi proporranno diverse tipologie di prodotti, da quelli artigianali a quelli agroalimentari, dagli artistici ai commerciali. Parteciperanno numerose attività artigianali dedite alla produzione e lavorazione di tessuti, le aziende artigiane dell’importante comparto dell’ardesia e della lavorazione della pietra, i mobilifici, le attività di falegnameria, arredo e ristrutturazione casa, di oggettistica e di creazioni artistiche. Saranno altresì presenti numerose aziende dedicate al settore energia rinnovabile e sostenibile ed al risparmio energetico. Nel comparto alimentare diversi sono i prodotti che rappresentano le eccellenze del territorio: formaggi, funghi, aziende agricole biologiche ed apicoltura.
Le attività, collocate all’interno di tensostrutture e presso spazi esterni propriamente allestiti,  si svilupperanno in due aree distinte collegate dall’antica “Via Patrania”, percorribile a piedi.

All’interno dello spazio eventi gastronomici e laboratorio di cucina, durante la manifestazione verranno proposti eventi di conoscenza-degustazione dei prodotti e laboratori di cucina dove i visitatori potranno cimentarsi in prima persona nella preparazione dei piatti. Vi sarà un ristorante, che ogni sera proporrà piatti diversi tipici della tradizione o rivisitati, la focacceria, con la famosa “focaccia al formaggio”, gli spazi di degustazione dove ciclicamente si alternano comitati e associazioni che propongono specialità locali ed infine uno spazio che propone un pasto più veloce a base di piatti freddi.
La  cornice del centro storico di Calvari, con la Cappella dedicata ai Santi Lorenzo, Pietro Paolo e Terenziano, l’edificio storico “Lascito Cuneo” , i giardini attigui e l’Antica via Patrania ospiteranno mostre d’arte e documentarie sul territorio, nonché convegni tematici, saranno organizzate anche visite guidate al Museo Contadino. All’interno della rassegna culturale vi sarà l’evento “Ambientarti”: un folto programma di incontri e performance pomeridiani e serali che caratterizzeranno le giornate espositive

Vi sarà infine un’area ludico-sportiva dedicata ad attività per grandi e piccini ed uno spazio convegni che ospiterà incontri dedicati a diverse tematiche, da quelle agricole e ambientali a quelle di valorizzazione turistica e commerciale del territorio. Tali eventi sono concertati con enti, istituzioni, associazioni di categoria e comitati locali nonché spettacoli teatrali, concerti, esibizioni musicali e di ballo, intrattenimento, caratterizzeranno le nove serate della manifestazione.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina