Home | Appennino | Stura in piena ad agosto

Il nostro reporter d'assalto alle prese con una piena...fuori stagione!

Stura in piena ad agosto

Lo Stura tranquillo

Lo Stura tranquillo

Lo Stura arrabbiato

Lo Stura arrabbiato

Tanto spavento, ma fortunatamente pochi danni, ha creato l’onda di piena dello Stura nella valle omonima lo scorso 19 agosto, creando apprensione e spavento fino ad Ovada. Il fatto fuori dalla norma è sicuramente il periodo in cui è avvenuta la piena durante il quale, solitamente, il fiume è ai minimi storici in attesa delle abbondanti piogge autunnali. La piena “fuori stagione” è stata ben gestita dalle aree interessate: i lavori di pulizia dell’alveo del fiume effettuati per tempo hanno evitato di provocare gravi danni a persone e cose, come invece avvenuto tragicamente nel recente passato (la memoria della spaventosa alluvione del 2011 è ancora ben viva). Si sono segnalati solamente alcuni allagamenti di negozi e scantinati nei comuni di Campo Ligure e Masone, mentre ad Urbe sono state aperte le chiuse della diga del Lago dell’Antenna per far defluire le acque. La situazione è stata anche monitorata con attenzione dalla Protezione Civile. L’ondata di piena, avvenuta in contemporanea con le spaventose trombe d’aria che hanno colpito il ponente genovese, in particolar modo Arenzano, in questa estate, definita dai meteorologi come la più fredda dal 1816.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina