Home | Appennino | Ovada: la città del cinema

Il 28 agosto il centro dell'Oltregiogo è diventata capitale della celluloide

Ovada: la città del cinema

La sera del 28 Agosto ad Ovada presso lo “Story Park” in Via Novi si è svolto un bellissimo evento dedicato al mondo del Cinema con canzoni da film eseguite con maestria e bravura da Gigi Ricci e dalle tre cantanti d’eccezione Daniela Visora,Daniela Turrà ed ed Erika Bertonasco.
Fra i tanti pezzi eseguiti ricordo “The sound of silence “(tema del film “Il Laureato”) e “I just called to say I love you” (tema del film “La signora in rosso”)
L‘ ospite della serata era il grandissimo scenografo Alessandrino (di Bergamasco) Carlo Leva che ha lavorato in 150 film e si è commosso nel suo intervento .
In particolare Carlo ha lavorato con Sergio Leone nei più bei western all’italiana.Sul tema film western erano esposti dei manifesti di alcuni di questi film a cura del museo Passatempo di Rossiglione e tre bellissimi ritratti eseguiti dalla brava  pittrice Jessica Repetto.
Durante la serata è stato proiettato il film “Roma città aperta”a cui collaborò come direttore della fotografia e operatore l’ovadese Ubaldo Arata.
Grazie a tutti gli organizzatori per averci offerto davvero una indimenticabile serata
P1220167 P1220169 P1220188 P1220195 P1220201 P1220205 P1220210 P1220211 P1220213
Giovanni Sanguineti
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

1 commento

  1. il ringraziamento mio e dell’associazione Ovada due stelle onlus va a Carlo Leva e alla sua simpaticissima moglie, per aver aderito alla serata dedicata al cinema ma soprattutto al grande cittadino ovadese Ubaldo Arata, nato professionalmente sotto l’attenta regia di Vincenzo Leone, regista anche lui come suo figlio Sergio Leone. Un grazie poi va agli artisti che si sono esibiti gratuitamente sul palco, e un doveroso ringraziamento va al numerosissimo pubblico che partecipando, ha creato una meravigliosa cornice attorno a tante autorità e divi dello spettacolo, uno su tutti, il Maestro d’Armi e protagonista di numerosi films Valter Siccardi

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina