Home | Appennino | 3°Meeting “Torriglia Ufo Convention”

Gli UFO sbarcano in Val Trebbia!

3°Meeting “Torriglia Ufo Convention”

Pier Fortunato Zanfretta

Pier Fortunato Zanfretta

Tutto è pronto a Torriglia per il 3°Meeting “Torriglia Ufo Convention” che si svolgerà sabato 13 e domenica 14 settembre presso i locali del Cinema Parrocchiale in Piazza della Chiesa, con ingresso libero.

Il meeting, nato nel 2012, ha riscosso un successo straordinario nelle prime due edizioni, diventando già un punto di riferimento per l’ufologia nazionale. La scelta di Torriglia ovviamente non è casuale, ma è collegata alle famose vicende del metronotte genovese Pier Fortunato Zanfretta che, nel dicembre 1983 fu protagonista di uno dei più famosi casi di abduction (rapimento alieno) mai avvenuti in Europa. Gli avvistamenti di quella nottata trovarono anche – come spiega il noto giornalista Rino Di Stefano che, dalle colonne del “Corriere Mercantile” dell’epoca seguì attentamente la vicenda e, anni dopo pubblicò il libro “Il caso Zanfretta” – la testimonianza di una cinquantina di residenti della zona che dichiararono di aver visto, con i loro occhi, un grosso disco luminoso volare in cielo. La Val Trebbia, come ha spiegato lo stesso Di Stefano, in tutta la zona a cavallo tra le provincie di Genova, Piacenza ed Alessandria, ha registrato una frequenza di fenomeni ufologici tra le più numerose al mondo.

La Convention di quest’anno sarà introdotta dal presidente onorario e fondatore del “Comitato Torriglia Ufo Convention”, Mauro Casale, che ha dichiarato «Tutto il mondo ci guarda, vuol sapere e vuol conoscere. Ben consapevoli dell’impatto promozionale del nostro territorio, ponte privilegiato di incontri fra diverse realtà, con Torriglia capitale mondiale degli Ufo». Raffaella Musante, vicesindaco del Comune di Torriglia ed ideatrice della mascotte della manifestazione “Marzianix”, ha detto «Non possiamo sapere se quanto avvenuto nella nostra zone fossero fenomeni inspiegabili, riconducibili a veicoli di origine extraterrestre oppure prototipi di veicoli di ultima generazione ma, in ogni caso, è certo che tutto ciò ci spinge alla  classica domanda “siamo soli nell’universo?”. Il meeting di Torriglia Ufo Convention rappresente un appuntamento di informazione e di approfondimento a livello nazionale».

La mascotte Marzianix

La mascotte Marzianix

Tra gli ospiti di questa edizione vi sarà, come l’anno scorso, Ade Capone, autore del programma televisivo “Mistero” e scrittore appassionato del mondo dell’occulto, in particolar modo degli ufo, dei fantasmi e delle entità. E’ recentissima la pubblicazione de suo libro “Indagine sull’aldilà” che affronta questi argomenti cercando di trovare una chiave per spiegarli. Certa anche la partecipazione di Roberto Pinotti, giornalista aerospaziale e studioso di fenomenologie anomale nonché segretario generale del CUN (Centro Ufologico Nazionale).

ufo tour All’interno della convention vi sarà l’Ufo Tour, con una serie di tappe, la prima a “Villa Casa Nostra” nella frazione di Marzano, dove avvenne il primo incontro di Pier Fortunato Zanfretta con gli extraterrestri; la seconda tappa sarà il bivio verso Fallarossa, avvenimento di un altro episodio misterioso che vide coinvolto lo stesso Zanfretta : due auto dei Carabinieri erano alla ricerca del metronotte scomparso, ad un certo punto, da una nuvola ferma nel cielo si accesero due fari puntati verso le automobili, il giorno dopo alcuni contadini della zona confermarono di aver visto, durante la notte, un grosso disco luminoso aggirarsi nella zona. La terza tappa sarà la strada verso Rossi, frazione di Lumarzo a pochi chilometri dal Passo della Scoffera, dove Zanfretta dichiarò di essere stato rapito e portato su un disco volante, la mattina successiva i Carabinieri trovarono la vegetazione sradicata in forma circolare ed alcune impronte di piede gigantesche, lunghe oltre 50 centimetri. La quarta tappa è il Passo della Colla, il luogo più significativo del Caso Zanfretta, dove sarebbe nascosta la misteriosa “sfera” che gli alieni hanno affidato a Zanfretta. L’ultima tappa è Quota Mille, alla base del Monte Prelà, nel comune di Propata dove, nel 1988, vi furono degli avvistamenti singolari, Elio Dondero, che curava la manutenzione stradale della zona vide, in più giorni, un grosso disco volante luminoso volteggiare su uno spiazzo del monte.

Il numero cartaceo de L’Inchiostro Fresco di ottobre conterrà una cronaca della terza edizione della convention, con foto ed interviste. Per qualunque informazione è attivo il sito ufficiale www.torrigliaufoconvention.it

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina