Home | Appennino | NO ALLA TAV, NO AL TERZO VALICO DEI GIOVI

Riceviamo e pubblichiamo Pierfranco Pallavicini

NO ALLA TAV, NO AL TERZO VALICO DEI GIOVI

La T.A.V. non è solamente un’opera inutile, inquinante e dannosa. E’ una gigantesca mangiatoia di profitti per grandi industrie, banche e speculatori di ogni risma.

Questo spiega l’unità nazionale tra tutti i principali partiti padronali (PD, Centrodestra, ecc) a sostegno della TAV. L’unica crescita di cui si occupano è quella dei profitti dei capitalisti.

Come Partito Comunista dei Lavoratori riteniamo che la battaglia contro la TAV e il Terzo Valico dei Giovi, possa e debba essere parte di una lotta più generale per un’alternativa anticapitalistica di società, capace di rovesciare l’attuale dittatura dei poteri forti e in grado di creare le condizioni per un governo dei lavoratori.

Un governo che riorganizzi da cima a fondo l’intero Paese, in base alle esigenze della sua maggioranza e non di una piccola minoranza di sfruttatori e parassiti.

Come Partito Comunista dei Lavoratori, insieme a tutti coloro che si oppongono alla realizzazione di questo scempio ambientale che si chiama Terzo valico dei Giovi, vorremmo capire soprattutto le indeterminatezze della fase di attuazione del progetto, che prevede l’inizio dei lavori senza una progettazione esecutiva. Perchè i lavori riguardano solo il tracciato Genova –Tortona, senza certezze sul proseguio delle successive tratte, essendo spezzettate per lotti costruttivi e non finalizzati? Cogliamo l’elevato rischio, forse anche la certezza, che l’opera non verrà portata a termine integralmente, ma solo in alcuni tratti, costruendo così l’ennesima cattedrale del deserto anche nel nostro territorio.

 

Non perdiamo di vista, inoltre, l’elevatissimo costo del tracciato, 6,2 miliardi di euro per 53 km di linea, pagati interamente, attraverso le imposte, dai contribuenti per ottenere servizi veri e necessari e non per facilitare sicuri danni all’ambiente.

Noi riteniamo che la pesante crisi economica che il nostro Paese sta attraversando, subìta soltanto dai ceti popolari, con notevoli tagli ai servizi ed elevati aumenti del costo della vita, non si risolva deturpando l’ambiente, oppure realizzando grandi infrastrutture che resteranno incompiute.

Il Partito Comunista dei Lavoratori, non è contro il progresso, come vengono tacciati, con arroganza e ignoranza tipici del potere, tutti gli oppositori di quest’opera. Noi ci battiamo per un altro modello di sviluppo, che non prevede lo sperpero di denaro pubblico, che è contro la consumazione e cementificazione del suolo, che ha nel recupero ed ammodernamento delle linee ferroviarie già esistenti i suoi punti di forza, che crede nella difesa della salute dei cittadini, che si batte per una sanità efficiente, per la difesa dei posti di lavoro e della sicurezza dei lavoratori.

Invitiamo tutte le amministrazioni comunali interessate dal tracciato a utilizzare ogni mezzo in loro possesso per fermare questa inutile e sorpassato scempio, a non regalare il loro territorio per poche briciole, chiamate opere compensative, oppure moratorie burla di recente memoria.

Il Partito Comunista dei Lavoratori aderirà e parteciperà a tutte le manifestazioni, come sempre ha fatto, portando il proprio contributo di presenza e di proposta politica, che si oppongono alla distruzione dell’ambiente, utile unicamente alla logica del profitto. Per questo riteniamo importante che il movimento No Tav preservi il proprio carattere unitario e di massa, rispettoso della pluralità delle posizioni e presenze politiche, sindacali e associative che hanno accompagnato il suo percorso fin dalla sua nascita, contro ogni subordinazione a operazioni improprie di marketing elettorale.

 notav-talpa

Partito Comunista dei Lavoratori

Sezione provinciale di Alessandria

Redazione
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina