Home | Magazine | Santa Rita, una festa di fine estate

“Giochiamoci l'Estate” conclude, tra dolci, danze e momenti di riflessione

Santa Rita, una festa di fine estate

Una festa per salutare l’estate e, sopratutto, il Centro Estivo di Novi Ligure.

Festa Santa RitaSabato 6 settembre, il centro di Santa Rita, in via Monte Grappa 9 a Novi Ligure, ha visto la conclusione di  “Giochiamoci l’Estate”, tre mesi di sport e divertimento per i bambini organizzato dalla Parrocchia di San Pietro e dal Comune di Novi Ligure.

Ad accogliere genitori e parenti, lo spettacolo di ragazzini ed educatori, con balletti sulle note di melodie popolari come “Danza Koduro”, “Limbo” o “La zumba buena”.

Dopodichè, uno spazio “riservato” ai giovani, che hanno illustrato ai genitori le attività svolte nei laboratori, come la coltivazione di piante, la creazione di oggetti artistici e di lavori di cucito.

Ma la festa è stata anche momento di confronto e riflessione.

In primis, degli educatori, che hanno ricordato diverse esperienze dei mesi passati, tempo di crescita per tutti.

Da ricordare poi anche gli interventi di Don Livio Vercesi e Stefano Gabriele.

Il parroco di San Pietro ha elogiato il lavoro svolto da educatori e volontari, “Capaci di essere protagonisti della propria vita e con gratuità”, mentre l’assessore ha sottolineato come, per il buon esito dell’iniziativa, sia stato necessario un difficile lavoro di reperimento risorse e di preparazione, attuato nei mesi invernali e primaverili.

La festa si è poi conclusa con un momento di puro divertimento, con il rinfresco offerto da genitori ed amici, la lotteria (con caramelle e dolcetti come premi) e le partite nei campi di calcio e basket.

 

Matteo Clerici
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina