Home | Novi Ligure e il Novese | STOCKHOLM A CAPELLA (Svezia) Pianoforte – Andrea CAMPORA, Direttore – Lena SAMUELSSON

Venerdì 26 settembre 2014 ore 21.00 BASILICA S. M. MADDALENA – NOVI LIGURE “MUSICANOVI 2014”

STOCKHOLM A CAPELLA (Svezia) Pianoforte – Andrea CAMPORA, Direttore – Lena SAMUELSSON

Riceviamo e pubblichiamo.

Venerdì 26 settembre, alle ore 21, presso la prestigiosa cornice della Basilica di S. M. Maddalena in via Abba a Novi Ligure la Rassegna Concertistica MUSICANOVI 2014 organizzata dall’Associazione Musicale “Alfredo Casella” di Novi Ligure in collaborazione con il Comune, la Fondazione CRT e il Banco Desio, prosegue con il Concerto per l’Inaugurazione del Nuovo Anno Sociale dell’Associazione Musicale “Alfredo Casella”.

Protagonisti della serata saranno il coro svedese “Stockholm a capella”, al pianoforte Andrea Campora, la direzione è affidata a Lena Samuelsson.

Il concerto verterà sull’esecuzione di alcune delle più belle pagine di musica popolare scandinava, si alterneranno brani “a capella”, senza quindi l’ausilio degli strumenti, a brani accompagnati dal pianoforte. Si eseguiranno musiche di M. Lauridsen, A. Öhrwall, H. Parkman, H. Alfvén, W. Stenhammar.

STOCKHOLM A CAPELLA  è stato fondato con il nome “Dur och Skur” cambiandolo in seguito in “Stockholm a Capella”. Dal 2000 é sotto la guida di Lena Samuelsson, insegnante di canto e terapia musicale. Sotto la sua guida, il coro abbraccia diversi generi musicali, passando con disinvoltura dal sacro al profano. Nel 2005 comincia uno scambio culturale con il coro Organum, con il quale si esibisce a Cracovia (Polonia) presentando la Messa dell’Incoronazione K 317 di W. A. Mozart e il Gloria di A. Vivaldi. Nel 2006 l’esperienza si ripete in Svezia. Nel 2007 presenta un concerto con musiche del compositore e pittore Karl-Anton, molto apprezzato in Svezia. Nel 2008 si esibisce nel Requiem in re minore di G. Fauré. Negli ultimi anni si esibisce regolarmente in concerti primaverili e natalizi, unendosi a musicisti professionisti.

Andrea Campora, novese, si diploma in pianoforte presso il Conservatorio “N. Paganini” di Genova sotto la guida di Silvia Pautré. Inizia lo studio della composizione con il M° Gian Marco Bosio, proseguendolo con il M° Carlo Mosso; termina quindi il corso superiore di composizione al Conservatorio “G. Verdi” di Torino, diplomandosi brillantemente sotto la guida del M° Gilberto Bosco. Si diploma in Direzione d’orchestra. Partecipa alla quarta edizione del Concorso Internazionale di Composizione “2 Agosto” a Bologna, ottenendo una Menzione Speciale della Giuria per il lavoro “Movimento per strumenti a percussione e orchestra”. E’ finalista al “Dimitris Mitropoulos Intrenational Competition for Composing” con il brano Concerto for Orchestra, eseguito ad Atene dall’Orchestra of Colours. Parallelamente alla composizione, svolge un’intensa attività come pianista accompagnatore per cantanti lirici e formazioni corali. E’ stato maestro collaboratore di sala e di palcoscenico presso l’Opera Giocosa di Savona e il Teatro Regio di Torino. E’ inoltre docente di Teoria, solfeggio e dettato musicale presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino.

Lena Samuelsson si è laureata come insegnante di musica, specializzandosi in pedagogia del canto e musicoterapia presso l’Università della Musica di Stoccolma. In seguito dopo essersi specializzata in Direzione di Coro, ha lavorato come musicista e cantante freelance, dedicandosi alla sua grande passione, collaborando con diversi cori tra cui Stockholms Kammarkör, Mikaeli Kammarkör, Stockholms Poulenc Ensemble, e attualemente con Bachkören.

Si ringrazia la Confraternita di S. M. Maddalena e del S. S. Crocifisso.

L’ingresso al concerto è gratuito.

Redazione
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina