Home | Appennino | 4 zampe in piazza a Campomorone con Noi Randagi

Sfilata non competitiva dei nostri migliori amici

4 zampe in piazza a Campomorone con Noi Randagi

noi_randagi-H140115225044Si svolgerà domenica 5 ottobre a Campomorone, nella centrale Piazza Marconi, l’evento “4 zampe in piazza”, organizzato dalla Onlus Noi Randagi in collaborazione con il Comune di Campomorone.

Si tratta di una sfilata di cani non competitiva con tanti premi simpatici per tutti i partecipanti, che vedrà sfilare in piazza i migliori amici dell’uomo. L’evento inizia alle ore 14:00 con l’inizio delle iscrizioni alla sfilata che comincerà a partire dalle ore 15:00 , alle ore 17:00 vi sarà un esibizione di “dog dance” e, alle ore 17:30 vi sarà la premiazione di tutti i partecipanti a cui seguirà una pesca di beneficenza.

L’intero ricavato dell’evento sarà devoluto in beneficenza ai aiuto ai cani bisognosi del Rifugio Sherwood di Genova-Struppa. L’offerta per ogni iscrizione è di 10 € e per qualunque informazione si può inviare una mail a noirandagi@libero.it

Noi Randagi è un’associazione di volontariato di stampo animalista nata a Genova nell’ottobre 2012, con sede in Via Bavari 37r, nel quartiere di Struppa. I volontari, di cui alcuni provengono dal nucleo storico dell’ex canile municipale di Via Adamoli, offrono il loro prezioso lavoro per migliorare le condizioni di vita degli animali svantaggiati. In collaborazione con gli operatori del Rifugio Sherwood, i volontari di Noi Randagi si prendono cura dei cani senza famiglia, garantendogli più uscite quotidiane, due pasti caldi al giorno, cucce e box puliti ed un continuo lavoro finalizzato a trovare loro una nuova famiglia.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina