Home | Appennino | L’Anpi di Isola del Cantone festeggia i nuovi maggiorenni

I ragazzi del ’96 ricevono la Costituzione Italiana

L’Anpi di Isola del Cantone festeggia i nuovi maggiorenni

L’anno scorso, in una sua lettera inviata ai neo maggiorenni di Isola del Cantone, il Presidente del Senato Pietro Grasso lo ha definito “battesimo civico”: è l’incontro che da cinque anni la locale sezione ANPI “G. Triulzi” organizza nella sala consiliare del Municipio per festeggiare i ragazzi che nell’anno hanno compiuto diciott’anni e consegnare loro una copia della Costituzione Italiana.

Domenica 5 ottobre alle ore 10 i giovani sono stati accolti dagli iscritti alla sezione, dal sindaco Giulio Assale e da altri rappresentanti dell’amministrazione comunale e della minoranza, oltre che da un gruppo di cittadini che hanno preso parte all’evento. Ad aprire l’incontro una breve premessa di Renato Piras, consigliere comunale con delega alla cultura e socio ANPI, che ha sottolineato come i diritti e la libertà di cui oggi i cittadini possono godere, sanciti dalla Costituzione, non siano stati concessi “gratuitamente”, ma conquistati grazie al sacrificio, talvolta estremo, di altre persone; quindi il diventare maggiorenni non solo permette di esercitare questi diritti, ma costituisce l’obbligo di agire, nella legalità, affinché siano garantiti per il futuro.

1 2 3

Il presidente dell’ANPI Alessandro Gaiardo e il sindaco Giulio Assale

Il presidente dell’ANPI Alessandro Gaiardo e il sindaco Giulio Assale

5 6 7 8 9 11

Piras ha concluso con la lettura del messaggio che il presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini ha inviato alla sezione ANPI, rivolto ai nuovi maggiorenni, quindi c’è stato il saluto del sindaco che ha riassunto la storia della Costituzione Italiana evidenziandone i punti salienti, precisando che la nostra Carta Costituzionale contiene molti più articoli rispetto a quella di altri Paesi: essere dettagliati minimizza a priori le possibili interpretazioni ambigue ed esprime una maggior tutela dei diritti dei cittadini.

Alessandro Gaiardo, presidente della sezione ANPI, ha messo in risalto i recenti e continui attacchi alla nostra Costituzione (riforma del Senato, svalutazione dei gruppi parlamentari, accuse alla Magistratura) e la necessità di vigilare affinché non ne vengano messi in discussione i principi e i valori fondamentali, spiegando inoltre che cos’è l’ANPI e che ruolo può avere oggi in una società democratica.

Al termine i ragazzi hanno ricevuto in dono una copia della Costituzione Italiana e un numero speciale della rivista “Patria Indipendente, semi di Costituzione” che riporta e documenta le prime esperienze di democrazia nelle zone liberate dai partigiani: una di queste, la Repubblica di Torriglia, non era lontana dalla Valle Scrivia. L’incontro si è concluso con un rinfresco di benvenuto e con l’immancabile foto ricordo sulla scalinata antistante il Municipio.

 

Mauro Balbi
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

1 commento

  1. Ottimo e completo . Molto belle le foto.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina