Home | Territorio | Rossiglione : caloriferi accesi per sei ore

Con l'ordinanza comunale di oggi

Rossiglione : caloriferi accesi per sei ore

Rossiglione_-_Panorama Il caldo, quasi fuori stagione, della settimana scorsa è solamente un ricordo, le forti piogge di questi giorni hanno portato, con qualche giorno di ritardo, l’autunno nel pieno della sua attività.

Proprio in conseguenza dell’abbassamento delle temperature, il Comune di Rossiglione, con l’ordinanza di questa mattina, in ottemperanza alla legge n.10 del 9/1/1991 e al D.p.r. n.412/93, che permettono l’autonomia dei singoli comuni in merito ai limiti di esercizio degli impianti termici, e considerato che il forte abbassamento della temperatura ha provocato nella zona di Rossiglione condizioni climatiche sfavorevoli, il Comune valligiano ha deciso con l’ordinanza n.1029 di oggi, firmata dal Sindaco Katia Piccardo, di anticipare, con una limitazione a sei ore giornaliere, la data stabilita per l‘accensione degli impianti di riscaldamento in tutti i condomini ubicati all’interno del territorio comunale.

Al momento quella di Rossiglione è la prima accensione anticipata del riscaldamento nella Provincia di Genova, il comune di Rossiglione si trova, nella classificazione, nella fascia climatica E, ovvero la seconda più fredda dopo i comuni montani (ove non vi sono limiti annuali sull’accensione), con un periodo di accensione regolare previsto dal 15 ottobre al 15 aprile e fino ad un massimo di 14 ore giornaliere. I comuni costieri della Liguria invece sono compresi in fascia D per la maggior parte del territorio (accensione dal 1°novembre al 15 aprile), ad eccezione di alcuni comuni nell’area sanremese che rientrano nella fascia C (periodo di accensione dal 15 novembre al 31 marzo, con un massimo di 10 ore giornaliere).

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina