Home | Appennino | Tempesta su Genova

Ancora una volta il capoluogo ligure è teatro, suo malgrado, di un alluvione

Tempesta su Genova

Mi sembra doveroso dare informazioni “in diretta” sulla situazione genovese. Sono giornalista per L’Inchiostro Fresco. Ma prima di tutto sono Virginia, ed abito nel centro di Genova, quel centro che ieri notte dopo cena, non sono riuscita a raggiungere con la mia macchina, tra Corso Torino e via Invrea. Il BMW, solido, robusto, sicuro, che viaggia alla velocità di un uomo con le quattro frecce accese. Davanti (e dietro) macchine impaurite, bloccate immobili in qualsiaisi punto della strada. Non è il traffico, in giro saremo in 5 automobilisti. Era un orario compreso tra le 22:30 e le 23:00, non pensi allo “scoop”, pensi ad arrivare a casa. Ed alla casa in cui arrivo (non la mia), accendo la TV, è esondato il Bisagno, ed in una manciata di minuti ha raggiunto Brignole, dove poco prima sotto 70cm d’acqua c’ero io, ed ha raggiunto via XX Settembre e la Foce. Con lui anche i torrenti genovesi che si diramano nel sottosuolo, soffocati da quartieri, fondamenta e da un’accurata pulizia del loro letto che, dal 4 Novembre 2011 ci era stato assicurato dal Comune fosse stato curato con il massimo zelo ed un ingente investimento. E’ morto anche un ragazzo, alla fermata dell’autobus di “Sant’Agata” vicino a via Canevari.

Corso Sardega_Prima di Corso Torino Genova..un fiume Genova..un torrente Via Invrea Via Pontetti Via Tommaso Invrea_una traversa Via XX Settembre_Angolo via Galata

Leggo stamattina sulla pagina Facebook  che un mio conoscente era a cena in quel Centro che per poco non inghiottiva entrambi. Lui è consigliere del Comune. E’ uscito dal ristorante per controllare il telefono che all’interno non prendeva. L’acqua gli arriva alle ginocchia e chiama la madre, che abita in via Ferreggiano, per assicurarsi che stesse bene. Al buio, sia in casa che in strada, ma sta bene: il torrente è però esondato, portando con sé, oltre all’acqua, fango e pietre. Come due anni fa. E’ successo di nuovo. E lui non sapeva.

Acquazzoni spacciati per Allerta 1, Temporali spacciati per Allerta 2. Ed alluvioni. Quelle non hanno allerta? 10 Ottobre 2014
Genova è di nuovo in ginocchio, battuta dal fango dalla pioggia. E dal Comune.
Ci rialzeremo. Come abbiamo sempre fatto.
E lo faremo da soli. Come abbiamo sempre fatto.

 

 

 

10723181_10204878458979556_1963439753_n 10726746_10204878458939555_1739084205_n 10728569_10204878458899554_703899082_n

Virginia Calissano
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina