Home | Appennino | La lunga notte de l’inchiostro

Assieme a Virginia Calissano per raccontare una notte di acqua e fango

La lunga notte de l’inchiostro

Una notte passato con la paura di venire travolti da un’ondata di acqua e fango. Questa è stata la notte vissuta dagli abitanti della Valle Stura dopo che nella giornata dell’altro ieri e di ieri la città di Genova è stata “nell’occhio del ciclone” per l’alluvione. Nelle note qui sotto, raccontate come in una sorta di “tweet del disastro” la cronaca di un evento spaventoso.

 

Lo Stura ed il Ponzema sono esondati a Campo Ligure questa notte.

10719377_10204887864094678_1569556190_n10726355_10204883799633069_1988890136_n

Mentre nella foto sotto ecco la situazione di via Pontetti a Sturla.

10716214_10204884246564242_1441440514_n

A Campo ed a Rossiglione sembrerebbe un disastro, ma la Protezione Civile è già all’opera sulla Statale tra Masone e Campo per rimuovere gli alberi abbattuti.

10671368_1522555051316181_1378524178879482276_n

A Multedo il sottopassaggio è allagato. Pompieri e Protezione Civile prendono l’autostrada a Voltri per andare a prestare soccorso

La gente si lamenta inoltre che Primocanale, dopo il lavoro eccellente di ieri, sia andato letteralmente a dormire

Nonostante ci siano stati altri disastri tali e quali la notte prima.

Varenna a Pegli, ci sono allagamenti nelle vie di Certosa

Varenna Pegli

 

Critica anche la situazione di Pontedecimo con il Polcevera ingrossatosi a dismisura Pontedecimo

 

Virginia Calissano
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina