Home | Gente dal mondo | IL LICEO SCIENTIFICO AMALDI VINCE CONCORSO NAZIONALE DEL TOURING CLUB ITALIA

L'Amaldi di Novi Ligure sempre protagonista

IL LICEO SCIENTIFICO AMALDI VINCE CONCORSO NAZIONALE DEL TOURING CLUB ITALIA

Hanno vinto il concorso nazionale indetto dal Touring Club Italia nella sezione “Viaggio di classe”. Loro sono i ragazzi della classe 5^A indirizzo Scienze Applicate del Liceo Scientifico “Amaldi” di Novi. La premiazione ha avuto luogo la scorsa settimana a Gorizia, alla presenza di tre esponenti della classe, Alessandro Patrone, Linda Pessino e Penelope Quassolo e delle insegnanti Anna Masuelli, docente di Informatica, e di Maria Giovanna Santamaria insegnante di Storia dell’Arte presso lo stesso Liceo di Via Mameli. A loro è stato consegnata una targa in occasione del Festival del Turismo Scolastico. “Non ce l’aspettavamo di vincere-gridano in coro alunni e docenti-è stata una bellissima sorpresa. E, lo confessiamo, ci siamo divertiti a partecipare a questo concorso, a realizzare il lavoro. E’ stato un bellissimo lavoro di squadra, un lavoro fatto davvero, e non sembri un modo di dire, da tutti, coralmente.

La classe con le due insegnanti Masuelli e Santamaria

La classe con le due insegnanti Masuelli e Santamaria

Tutti hanno collaborato, con idee, suggerimenti o semplicemente interpretando se stessi.” Il video della classe 5^A ritrae il viaggio effettuato lo scorso anno in Grecia ed è risultato primo su di un totale di 320 video suddivisi nelle sezioni comprese nel concorso. A Gorizia erano presenti infatti i diciotto finalisti con consegna dei premi, oltre che per i primi classificati,  anche per coloro che si sono piazzati al secondo e terzo posto. Il concorso era organizzato oltre che dal Touring Club anche dal Miur e dall’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia. “Sono stati tutti molto gentili con noi-rileva la professoressa Anna Masuelli-dimostrandosi anche molto competenti. L’organizzazione è stata impeccabile.” Gli organizzatori hanno fatto  visitare a Docenti e studenti quello che nella Grande Guerra è stato il fronte orientale, il Sacrario del Re Di Puglia,  Basovizza dove al termine della seconda guerra mondiale si è tenuta una foiba, oltre a Trieste e Gorizia meta di una veloce gita. Alessandro Patrone è stato lodato per il montaggio. Lui rivela: “”Le origini della mia passione nella realizzazione di video risalgono a qualche anno fa quando, insieme ad un mio amico, decidemmo di avviare un canale Youtube. Per esprimere al meglio le nostre potenzialità, avevamo necessità di una buona qualità video e audio. Per questo motivo mi avvicinai al mondo dell’editing come autodidatta, prima con programmi più semplici e successivamente sempre più complicati. Non appena la professoressa Masuelli ci iscrisse al progetto, rimasi entusiasta proponendomi come cameraman e video editor pur conoscendo le difficoltà di un lavoro così ampio. Infatti, oltre alle lunghe ore di riprese effettuate durante la visita in Grecia, il compito di revisione dei video e del montaggio, effettuati a casa, mi hanno impegnato circa 25-30 ore di lavoro. La difficoltà maggiore riscontrata è stato il coordinarmi con i miei compagni di classe i quali, oltre ad avere recitato durante la gita, hanno scritto i dialoghi fuori campo, scelto le musiche e hanno espresso un’idea personale sul possibile filmato finale secondo le quali ho basato il lavoro. La regia è stata gestita per la maggior parte dalle professoresse Masuelli e Santamaria che hanno facilitato la realizzazione dell’opera.” Afferma Linda Pessino: “”E’ stato un grande piacere e una bella esperienza collaborare con un mio compagno di classe, che  sotto un certo aspetto  è diventato ‘collega’. I pomeriggi spesi sono stati ripagati, con la più grande gioia di arrivare al primo posto e vivere una bella esperienza. Un grazie va alle professoresse che hanno reso possibile questo progetto, rendendo migliore e più interessante la gita.” Conclude Linda Quassolo: “Sono soddisfatta, ovviamente, di avere vinto ma sono anche soddisfatta di aver visitato luoghi dei quali studierò gli avvenimenti che li hanno caratterizzati e che sono molto interessanti sotto il profilo storico. Luoghi suggestivi che potranno aiutarmi nell’apprendimento della storia.”

Mauro Priano
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina