Home | Genova | Ettore Mossini in mostra a Sestri

Il messaggio attraverso lo studio di grandi pittori

Ettore Mossini in mostra a Sestri

E’ visitabile fino alla fine di questa settimana, presso il palazzo Municipale di Sestri Ponente, la mostra del pittore e restauratore Ettore Mossini “Il messaggio attraverso lo studio di grandi pittori”.

Mossini, nato a Parma ma ormai genovese d’adozione, è  erede di una lunga e gloriosa tradizione famigliare, il padre Giacomo ed lo zio Ettore furono infatti pittori affermati. La mostra di Sestri Ponente è una sorta di omaggio all’arte sacra ed ai suoi messaggi, con opere ispirate dai grandi pittori, il tutto realizzato con uno stile di un Caravaggio moderno.

Tra i quadri esposti possiamo ammirare il “Giobbe” di Léon Bonnat, il quadro del “Buon Samaritano” di Teofilo Patini, pittore abruzzese che diede alle sue opere una grande caratterizzazione sociale o il Sant’Antonio del pittore napoletano Eugenio Moretti. I quadri dell’arte sacra sono intervallati da opere completamente diverse, come una serie di nature morte, una strada del centro storico di Parma con la casa natale di Arturo Toscanini o la rappresentazione del banco di lavoro.

Mossini ha spiegato che «attraverso questi quadri voglio dare un messaggio, le opere rappresentano una scelta di vita, come ad esempio il Buon Samaritano, abbiamo due scelte : o proseguire indifferenti a quello che succede o occuparci del prossimo, ridando spazio ai valori della solidarietà e dell’aiuto mettendo da parte l’egoismo personale», proprio il quadro ispirato da Teofilo Patini sarà donato all’Ospedale del Buon Samaritano, presso la missione di Kilomoni, nella Repubblica del Congo.

Le opere di Ettore Mossini rimarranno comunque visitabili liberamente nel suo studio personale, in Via Amedeo Vigna 16r a Sestri Ponente.

 

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina