Home | Sport | Trasferta laziale per il BadmintoNovi

Gli atleti novesi al torneo "Le Aquile del Tirreno"

Trasferta laziale per il BadmintoNovi

Nonostante il turno di riposo concesso dall’allenatore Henri Vervoort ai suoi atleti Lidia Rainero, l’atleta torinese che milita nel BadmintoNovi, ha voluto affrontare la trasferta laziale fino a Santa Marinella con l’intento di migliorare la sua classifica grazie ai punti che il torneo Grand Prix ,,organizzato dal club ” Le Aquile del Tirreno “,assegna.
Obbiettivo centrato nonostante un inizio non favorevole nel Doppio Femminile dove in coppia con l’acquese Martina Servetti non riusciva a superare il girone eliminatorio.
Il tabellone del Singolare invece gli presentava l’occasione di battersi in semifinale contro Alessandra Tiburzi che la precede di due posizioni e di 247 punti nel ranking italiano.
unnamed

Possibilità che sembrava sfumare visto un primo set , perso 17-21 ,che la vedeva subire il gioco della “shuttler” dell’SS Lazio.

 A questo punto entrava in campo il carattere della Rainero che con una serie di smash e drop smantellava la fiducia dell’avversaria e recuperava vincendo ” ai supplementari” per 23-21.
Azione che continuava nel terzo e decisivo set costringendo la laziale ad alzare bandiera bianca.
Finale sempre al vertice visto Thaira Mengani è seconda in Serie B, a quattro lunghezze dalla torinese.
Fotocopia dell’incontro precedente la Rainero si ritrova subito sotto ma facendo frutto della sua maggiore visione tattica incomincia a insistere senza tregua sui difetti della giocatrice di casa riportando a suo favore il risultato del secondo set per poi chiudere per manifesta superiorità l’ultimo per 21 a 9 inscrivendo il suo nome nell’Albo d’Oro del torneo più prestigioso di Badminton dell’Italia Centrale.
Roberto Scarabello
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina