Home | Novi Ligure e il Novese | Donne al lavoro nel secolo dell’industria. La mostra fotografica a Novi Ligure

All’inaugurazione dell’esposizione il 30 ottobre scorso molte figure di rilievo locali e curiosità e interesse tra i visitatori

Donne al lavoro nel secolo dell’industria. La mostra fotografica a Novi Ligure

 

La fotografia come documento storico inconfutabile, testimonianza visiva dell’importanza delle donne nello sviluppo industriale del Paese. È ciò che rappresenta e attesta questa mostra, curata dall’INAIL e dal Dipartimento di Studi Storici dell’Università di Torino, in collaborazione con l’Isral e il comune di Novi Ligure. Si tratta di foto provenienti da archivi, collezioni private, centri studi, e ritraggono diversi ambienti di lavoro in differenti epoche storiche: dai campi ai laboratori tessili, dalle industrie convertite alla fabbricazione di armi e proiettili durante le guerre a centralini e fabbriche di sigari. 22 pannelli fronte-retro testimoniano il massiccio coinvolgimento delle donne a livello lavorativo tra la fine dell’ ‘800 e gli anni ’50 del XX secolo in Piemonte, soprattutto in periodi difficili, come durante le Guerre Mondiali. La mostra si concentra soprattutto sui rischi connessi alla sicurezza: durante l’inaugurazione, Barbara Menegatti della Fondazione Centro per lo studio e la documentazione delle Società di mutuo soccorso – onlus ha sottolineato che “le donne lavoravano a mani nude, in ciabatte, senza occhiali protettivi né mascherine. È impressionante la foto degli anni ’20 che ritrae delle lavoratrici a Casale Monferrato immerse fino alle ginocchia nelle fibre di amianto”. E continua: “le Società di mutuo soccorso erano molto diffuse nell’Alessandrino, e non tutti sanno che ne esistevano molte esclusivamente femminili, anche a Novi Ligure. Il valore delle donne nel mondo del lavoro, il loro contributo per lo sviluppo economico, sono da riscoprire oggi, in tempi di crisi”. Anche il sindaco di Novi Ligure, Rocchino Muliere, ha sottolineato che “il nostro è un momento storico particolare e l’industria novese, perno fondamentale dell’economia locale, va difesa. Il ruolo delle donne è sempre stato significativo per la nostra città, nonostante in questa mostra non siano presenti fotografie riguardanti il Novese”. L’esposizione itinerante rimarrà a Novi fino al 16 novembre p.v. nella suggestiva cornice di Palazzo Dellepiane, a disposizione del pubblico negli orari di apertura degli uffici comunali.

La mostra verrà accompagnata dalla Giornata di Studi di sabato 8 novembre presso la Biblioteca Civica di Novi Ligure dalle ore 15 e l’inchiostro fresco seguirà l’evento.

_Operaie in posa alla WAY ASSAUTO_, Asti 1 Foto Borsaline Cattura cattura2 Cattura3 Cattura4 Cattura5 Cattura6 Cattura7 Cattura8 Cattura9 Cattura10 Cattura11

 

 

Benedetta Acri
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina