Home | Arenzano | La finale di “Mieli e Parchi della Liguria 2014”

Si svolgerà domenica 23 novembre a Campo Ligure

La finale di “Mieli e Parchi della Liguria 2014”

api 1 Il Concorso “Mieli dei Parchi della Liguria”, nato con l’obiettivo di promuovere e valorizzare il miele ligure e accrescerne la qualità attraverso la verifica della caratteristiche chimico-fisiche e organolettiche,  istituito per la prima volta nel 1999 nel Parco del Beigua, è frutto oggi di una positiva collaborazione fra la Regione Liguria ed i Parchi naturali regionali. L’edizione 2014 ha visto nuovamente il Parco del Beigua capofila dell’iniziativa alla quale partecipano altre sei aree protette: oltre al Beigua appunto, sono coinvolti i territori dei parchi naturali regionali delle Alpi Liguri, dell’Antola, dell’Aveto, di Montemarcello-Magra, di Portofino e del parco nazionale delle Cinque Terre.

L’evento conclusivo del concorso sarà il convegno apistico previsto per domenica 23 novembre a Campo Ligure a partire dalle ore 9.30, presso l’auditorium di Via Convento 4, dal titolo “Le api e i cambiamenti climatici: cosa sta succedendo?”Quattro le relazioni ad invito previste: Cambiamenti climatici: ripercussioni per l’apicoltura (di Claudio Porrini del Dipartimento di Scienze Agrarie Università di Bologna); Malattie e parassitosi delle api: cure e rimedi (di Roberto Barbero di ASPROMIELE Piemonte); La Vespa velutina: il suo inserimento sul territorio e relativi pericoli per l’apicoltura (di Marco Porporato del Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari Università di Torino) e Aggiornamenti sulle politiche regionali in materia di apicoltura (di Franco Formigoni ed Enrico Canale, del Dipartimento Agricoltura Regione Liguria).

Al termine del convegno saranno premiati i migliori produttori che hanno partecipato all’edizione 2014 del concorso. Sui 120 campioni presentati da 70 produttori che operano all’interno delle aree protette liguri, saranno premiati 82 mieli. L’iniziativa dedicata ai mieli liguri verrà arricchita da diversi altri momenti culturali e didattici collaterali organizzati dall’Ente Parco durante la settimana. Api ed apicoltori saranno protagonisti di due appuntamenti organizzati nelle sale cinematografiche della Valle Stura.

La prima si terrà Giovedì 20 novembre presso il cinema municipale di Rossiglione, dove proiettato il film-documentario “Un mondo in pericolo” (2013) di Markus Imhoof. Oltre al legittimo e encomiabile grido di allarme che lancia verso la sensibilità dello spettatore, il film-documentario è anche un ammirato omaggio alla perfezione del sistema in cui vive l’ape. Si inizia alle ore 21.00 e l’ingresso è gratuito.

Da venerdì 21 a lunedì 24 novembre, alle ore 21.00, il cinema Opera Monsignor Macciò di Masone, proporrà il film “Le meraviglie” (2014) di Alice Rohrwacher. Delicato e sensibile film, vincitore del Gran Prix du Jury al Festival di Cannese nel 2014, che narra la vita di una famiglia scandita dalle stagioni e dall’impollinazione delle api mellifere. L’ingresso a pagamento con prezzo ridotto per tutti: 5 Euro.

In occasione dell’evento apistico avremo anche l’apertura straordinaria dei musei delle Valli Stura e Leira e del complesso monumentale della Badia di Tiglieto, del Museo della Filigrana a Campo Ligure, del Museo del Passatempo a Rossiglione, del Museo del Ferro a Masone e del Museo della Carta ad Acquasanta – Mele.

Ancora favole e musei saranno al centro delle attività didattiche condotte da Dario Franchello ed organizzate in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Valle Stura. Martedì 18 e mercoledì 19 sei classi lavoreranno all’interno del Museo del Ferro di Masone; altre tre classi saranno impegnate venerdì 21 novembre presso il cinema municipale di Rossiglione con visita guidata finale al Museo Passatempo.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina