Home | Magazine | “Caterina e l’angelo” ad Acquasanta

Il nuovo libro di Rita Nello Marchetti

“Caterina e l’angelo” ad Acquasanta

caterina campodonico Si terrà sabato 22 novembre, alle ore 16:00 al Museo della Carta di Acquasanta, frazione di Mele, la presentazione del libro dell’autrice genovese Rita Nello Marchetti, “Caterina e l’angelo”, edito da Erga.

Il romanzo, che ha come sottotitolo “Il volto popolare e l’anima nobile del Cimitero di Staglieno” è inserito all’interno del Festival dell’eccellenza al femminile, che, come avevamo scritto in un nostro precedente articolo, prevede diversi eventi anche nell’entroterra genovese.

Rita Nello Marchetti ha raccolto, in questo libro, la vera storia di Caterina Campodonico, una venditrice di dolciumi nella Genova del XIX secolo, rappresentata da una celebre statua in marmo che troneggia nel Cimitero Monumentale di Staglieno.

La presentazione del libro “Caterina e l’angelo”, di cui verranno letti al pubblico presente alcuni passi, è organizzata dal Comune di Mele, dalla Pro Loco Mele EX-Melle e dal Museo della Carta di Mele. Dopo le letture dal libro, inoltre, per il pubblico presente vi sarà una dolce sorpresa : una tazza di té assieme ai famosi “Canestrelli dell’Acquasanta” di Angeleri. Per tutte le informazioni in merito si può consultare il sito ufficiale www.eccellenzalfemminile.it

Rita Nello Marchetti, scrittrice genovese, ha al suo attivo diversi romanzi, specialmente di tematica fiabesca e per ragazzi, tra cui “Sei un mito : il mito narrato ai ragazzi in forma di giornale”, “Liguria amore mio : fiabe, storie e leggende ambientate a Genova e in Liguria”, “Dov’è finito Grufus Lucus?”, “Guida al Santuario di Savona” ed altri ancora.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina