Home | Appennino | A Mignanego si discute di rifiuti

Con un incontro aperto alla cittadinanza

A Mignanego si discute di rifiuti

10268490_726701107421657_6871779462852698877_n Si svolgerà domani sera alle ore 18:00, nei locali del Teatro San Giuseppe di Mignanego (Via Piave 54), l’incontro, aperto alla cittadinanza, dal titolo “Quanto ci costano i rifiuti? Ridurre, riutilizzare, riciclare per guadagnare”.

L’incontro è organizzato dalla rete delle liste civiche della Valpolcevera, ovvero Laboratorio Mignanego, ViviAMO Serra Riccò, Comitato Indipendente per Sant’Olcese, Movimento 5 Stelle Sant’Olcese, L’Altra Campomorone, Movimento 5 Stelle Campomorone e Insieme per Ceranesi.

L’incontro, che tratterà il tema spinoso della gestione dei rifiuti, diventato di strettissima attualità dopo la chiusura, avvenuta ad ottobre della discarica di Scarpino e quella che avverrà ai primi di dicembre della discarica della Birra, che lasceranno, di fatto, l’intera Provincia di Genova (oltre novecentomila abitanti, che aumentano durante la stagione estiva) senza una grande discarica per l’indifferenziato nel suo territorio. L’evento spiegherà come i rifiuti possono trasformarsi da un problema ad una ricchezza per il territorio, portando l’esempio della strategia dei “rifiuti zero”, applicata con successo da alcuni comuni italiani.

All’incontro di domani sera interverranno Federico Valerio, del Coordinamento Gestione Corretta dei Rifiuti della Liguria, Davide Pedemonte, consigliere comunale di Serra Riccò e Simone Bruzzese, consigliere comunale di Mignanego.

Al termine dell’incontro verrà offerto ai partecipanti un aperitivo a base di prodotti locali della Val Polcevera e della Valle Scrivia, la cittadinanza è caldamente invitata a partecipare.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina