Home | Entroterra Genovese | Post-alluvione : la situazione in Val Polcevera

Gli aggiornamenti sulla situazione in Valle

Post-alluvione : la situazione in Val Polcevera

In Val Polcevera rimangono ancora numerosi problemi a seguito dell’evento alluvionale di sabato scorso.

Nel Comune di Ceranesi, a causa di una frana, è bloccata la strada che conduce al Santuario della Guardia ed alle frazioni di Lencisa e Scarpino, queste località sono raggiungibili da strade alternative (Via Militare di Borzoli da Rivarolo, Via Monte Timone da Sestri Ponente e Via Cian de Vì da Pegli). A Ceranesi rimangono chiuse oggi, tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Nel Comune di Campomorone situazione più tranquilla, tutte le scuole oggi sono regolarmente aperte.

Nel Comune di Mignanego, il più colpito dagli eventi alluvionali, e dove L’Inchiostro Fresco si recherà oggi, vista la situazione critica tutte le scuole di ogni ordine e grado resteranno chiuse. Il sindaco, Maria Grazia Grondona, ha spiegato che «la protezione civile sta dando il massimo», rimangono isolate e raggiungibili solamente a piedi le frazioni di Tolmino e Visegni, la prima può essere raggiunta dall’Alta Via tramite fuoristrada. Numerosi i negozi e le attività danneggiate.

Nel Comune di Serra Riccò, a causa delle criticità presenti sul territorio, tutte le scuole di ogni ordine e grado rimarranno chiuse, anche ai fini di consentire un più agevole intervento dei mezzi d’opera. Il Comune ha altresì invitato la cittadinanza a prestare attenzione a possibili smottamenti.

Nel Comune di Sant’Olcese tutte le scuole di ogni ordine e grado sono regolarmente aperte, il Comune sta monitorando la situazione delle frazioni di Canzio, Serralunga, Canciano, Assalino, Ligge, Arvigo, Isola, Beleno, Bevegni e Pinasco. Non vi sono al momento strade interrotte al traffico.

 

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina