Home | Entroterra Genovese | Marino Di Fazio in mostra al Crocicchio

Si inaugura oggi la mostra personale a Campomorone

Marino Di Fazio in mostra al Crocicchio

miafoto1

 

 Si inaugura oggi pomeriggio alle ore 17:00, presso la Galleria d’Arte “Il Crocicchio” di Campomorone, la mostra personale del pittore genovese Marino Di Fazio.

La mostra sarà visitabile fino al 5 dicembre con i seguenti orari : dalle ore 10:00 alle ore 12:30 e dalle ore 16:00 alle ore 19:30 tutti i giorni escluso il lunedì.

Marino Di Fazio, nato a Genova nel 1949, inizia a dedicarsi alla pittura negli anni Settanta, la sua prima mostra personale avviene nel 1979, da allora ha esposto in svariate mostre personali e collettive a Viareggio, Firenze, San Marino, Nizza, Roma e ovviamente Genova. A metà degli anni Ottanta, Marino Di Fazio instaura una preziosa collaborazione con la Galleria d’Arte “Il Crocicchio” di Campomorone, che contribuirà a diffondere la notorietà di Di Fazio in ambito genovese.

Il riferimento della pittura di Marino Di Fazio è da ricercarsi nel mondo espressivo del naif iugoslavo che, Di Fazio, ha trasformato rappresentando nei suoi quadri non le classiche immagini della natura e degli animali ma il mondo nostrano e familiare della Liguria e delle sue vallate.

Le opere di Marino Di Fazio si incentrano moltissimo sulle nevicate invernali, sulla rappresentazione degli antichi mestieri marinari e contadini oggi pressochè scomparsi, sulla bellezza dei paesaggi della Val Polcevera e della Riviera Ligure.

Nella sua carriera Di Fazio ha ottenuto diversi ed importanti premi, tra cui il primo premio Venezia “Incontro con la laguna”, il premio internazionale Varenna “Giannino Grossi”, il premio “Cesare Zavattini” a Luzzara, la Biennale d’arte naif a Andersey, la Mostra del naif europeo a Madrid e altri ancora.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina