Home | Entroterra Genovese | Domenico Finiguerra incontra la Valpolcevera

Con un incontro pubblico giovedì a Pontedecimo

Domenico Finiguerra incontra la Valpolcevera

domenico finiguerra Domenico Finiguerra incontrerà giovedì 11 presso il Salone Municipale di Via Guido Poli a Pontedecimo, la cittadinanza della Valpolcevera, l’incontro, che si terrà alle ore 17:30 è organizzato da L’Altra Liguria, da Verdi Europei-Green Italia e da alcune liste dei comuni dell’Alta Valpolcevera.

Il tema dell’incontro pubblico è “Sblocca Italia o rottama Italia?”, nel dibattito interverranno Manuela Cappello dell’associazione Salviamo il Paesaggio, Andrea Agostini di Legambiente Liguria e i rappresentanti dei Movimenti dei comitati territoriali e della cittadinanza attiva. Lo slogan dell’incontro è “Stop al consumo di suolo, questa terra è la nostra terra!”, tema quanto mai attuale dopo i recenti eventi alluvionali che hanno colpito gran parte d’Italia, dove la cementificazione selvaggia e la mancata tutela del territorio sono stati tra i fattori scatenanti.

Domenico Finiguerra è stato per dieci anni sindaco di Cassinetta di Lugagnano, piccolo comune della Brianza, una delle terre in Italia più martoriate dall’inquinamento e dal consumo selvaggio di suolo, facendo entrare il suo paese nell’Associazione dei Comuni Virtuosi, risultando vincitore nella categoria “gestione del territorio”, con Finiguerra il piccolo comune del milanese ha aderito alla rete dei Comuni Solidali. Per il suo impegno politico a tutela dell’ambiente e del territorio Finiguerra ha ottenuto diversi premi, tra cui il Premio Campione per l’ambiente (2010) e il Premio Nazionale Personaggio Ambiente (2011). Domenico Finiguerra, assieme ad altri sindaci è stato promotore del movimento nazionale “Stop al consumo del territorio che ha preso il via il 24 gennaio 2009 proprio da Cassinetta di Lugagnano e del Forum Nazionale “Salviamo il paesaggio, difendiamo i territori”.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina