Home | Entroterra Genovese | Serra Riccò : incontro sull’acqua bene comune

Per una proposta di una legge regionale dal basso

Serra Riccò : incontro sull’acqua bene comune

 

acqua Venerdì 30, alle ore 19:00 presso la Sala Comunale di Serra Riccò, in Via Antonio Medicina 88 (in località Pedemonte) si terrà un incontro pubblico sul tema “Acqua bene comune, una legge regionale dal basso” dedicato al servizio idrico integrato.

L’incontro è organizzato per ribadire, ancora una volta, che l’esito del referendum del 13 giugno 2011, quando la maggioranza degli italiani ha votato per una gestione pubblica e partecipata dell’acqua, è stato completamente disatteso sia dal Governo centrale che dalle Amministrazioni locali, che hanno stravolto il volere popolare ed hanno marciato compatte nella direzione opposta.

Il comitato per l’acqua pubblica della Val Polcevera spiega che «i nostri sindaci da un lato hanno difeso, compatti, il profitto del gestore privato a scapito del servizio, dei lavoratori e dell’impatto ambientale, dall’altro hanno avuto cura di far passare in silenzio le loro scelte in ambito di Autorità Territoriale Ottimale, con il risultato» continua il Comitato «che Iren, il gestore privato, da noi la fa da padrone, con costi elevati per gli utenti e poltrone e stipendi da capogiro per gli amici dei politici. Di fronte a questi abusi» concludono «la lotta per l’acqua deve ripartire con una legge regionale dal basso, e non ci possiamo arrendere perché con la lotta per l’acqua ed i beni comuni ricomincia la difesa dei diritti, l’ambiente, la salute, il lavoro e la partecipazione».

Nel corso dell’incontro sarà presentata anche la proposta di legge di iniziativa popolare sull’acqua che sarà possibile firmare, il giorno successivo, sabato 31, saranno allestiti dei banchetti coordinati per raccogliere firme nei cinque comuni della Val Polcevera : Campomorone, Ceranesi, Mignanego, Sant’Olcese e Serra Riccò. Durante l’incontro sarà possibile inoltre partecipare ad un apericena gratuito e per chi ha figli piccoli sarà allestito un servizio di baby sitting gratuito.

 

 

 

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina