Home | Entroterra Genovese | XVII Festival organistico internazionale in alta Val Polcevera

Tre appuntamenti dell'evento a Campomorone e Mignanego

XVII Festival organistico internazionale in alta Val Polcevera

Anche l’alta Val Polcevera è coinvolta nella diciassettesima edizione del Festival Organistico Internazionale, “armonie sacre percorrendo le terre di Liguria”, organizzato dall’Associazione culturale Rapallo Musica.

Il festival, che ha preso il via il 1° agosto a Chiavari, con il concerto dei campanari liguri, dopo aver toccato diversi centri della Riviera Ligure, sia di Ponente che di Levante (Loano, Rapallo, Camogli, Pontedassio, Recco, Deiva Marina, Laigueglia e Lavagna) arriva in alta Val Polcevera, con ben tre appuntamenti tra Campomorone e Mignanego.

michelesaverio_579 Mercoledì 26 agosto, presso la Chiesa parrocchiale Sant’Ambrogio di Mignanego alle ore 21:15 ci sarà il concerto dell’organista Michele Savino. Savino, originario di Avellino dove si è diplomato con il massimo dei voti in organo al Conservatorio “Domenico Cimarosa”, vive e lavora da alcuni anni in Germania, dove ha studiato alla “Musikhochschule” di Friburgo, nella quale ha conseguito la specializzazione in musica sacra dal professor Klemens Schnorr. Michele Savino si è esibito in diversi concerti in Italia e in Europa, è direttore di coro e coordinatore musicale di musica da chiesa alla “Seelsorgeeinheit Emmendingen-Teningen”.

Y-Masaki Martedì 1 settembre, presso la Chiesa dell’Ascensione a Campomorone (in frazione Pietralavezzara), alle ore 21:15  ci sarà il concerto dell’organista Yoshiko Masaki. Masaki, nata a Osaka in Giappone, ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di quattro anni, nel 1998 si è laureata con il massimo dei voti all’Università Musicale di Kobe, si è trasferita poi in Europa per approfondire la conoscenza degli strumenti antichi. Vive attualmente in Svizzera dove ricopre l’incarico di organista principale presso la Chiesa di Uetikon am See, nei pressi di Zurigo. Per la DSR, la radio pubblica svizzero-tedesca, ha registrato la “Fantasia e fuga” di Franz Liszt, le trascrizioni organistiche di Richard Wagner, L’intermezzo sinfonico di Pietro Mascagni e diversi brani del compositore svizzero contemporaneo Klaus Huber.

thomas-kientz Lunedì 7 settembre, presso la Chiesa parrocchiale di San Bernardo a Campomorone, alle ore 21:15 ci sarà il concerto dell’organista Thomas Kientz. Kientz nato a Strasburgo, dopo brillanti studi in pianoforte e organo presso il Conservatorio della sua città, ha svolto studi di perfezionamento a Parigi dai maestri Vincent Wariner e Nicolas Mallarte. Thomas Kientz è attualmente studente al Conservatorio nazionale superiore di musica e danza di Parigi, si è avvalso degli insegnamenti di personalità quali Daniel Roth, Andrea Mancianti, Francis Jacob e Eric Brun, si è laureato al terzo concorso internazionale d’organo “Pierre de Manchicourt” di Béthune.

 

La grande conclusione del Festival Organistico Internazionale si terrà infine sabato 26 settembre a Genova, presso il Museo Diocesano, con la visita guidata della dott.ssa Paola Martini, conservatrice del museo, alle ore 17:00.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina