Home | Entroterra Genovese | Il primo “Aperitivo letterario” a Campomorone

Con la presentazione dei romanzi di Deborah Ricccelli e Silvia Noli

Il primo “Aperitivo letterario” a Campomorone

Due libri molto diversi tra loro, scritti entrambi da autrici genovesi, sono stati presentati ieri sera alla Biblioteca civica “Balbi” di Campomorone, con il primo appuntamento degli “Aperitivi Letterari” ideati dalla locale biblioteca con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale.

Ad introdurre l’evento è stata il sindaco Paola Guidi, che ha parlato della scelta dei due libri, scritti da donne e con protagoniste femminile, in quanto il mese di marzo è stato definito “il mese della donna”. Paola Alpa, responsabile della biblioteca, ha introdotto le due autrici, Deborah Riccelli e Silvia Noli, spiegando che i due libri, molto diversi tra di loro, hanno in realtà un filo conduttore.

Il primo libro presentato è stato Nessuno mai potrà più sentire la mia voce di Deborah Riccelli, si tratta di un romanzo che affronta una tematica tragica, il femminicidio. L’autrice, da diverso tempo, si occupa di vittime di violenza e, ha sentito, con questo libro, l’esigenza di dare una voce alla vittima. La scelta di scrivere il romanzo, ha spiegato Deborah Riccelli, è nata ascoltando in televisione la storia di Veronica Abbate, una ragazza di soli diciannove anni, uccisa dall’ex fidanzato a Mondragone, in Campania. Nel romanzo “Nessuno mai potrà più sentire la mia voce” l’autrice ha creato il personaggio inventato di Francesca, che dà voce al dolore di chi resta, ovvero i famigliari della vittima.

Ma perché tante donne cadono in questa spirale? Perché si presentano all’ultimo appuntamento pur avendo avuto diversi segnali? L’autrice ha spiegato che, spesso, manca un percorso di consapevolezza, non si ha il coraggio di denunciare quando è il momento. Le leggi sullo stalking del 2009 e sul femminicidio del 2014 si sono rivelate, ha detto, Deborah Riccelli, spesso poco efficaci.

Il secondo libro, “Adelante” di Silvia Noli, è invece un romanzo ironico e divertente ma, allo stesso tempo, pieno di contenuti. La protagonista è una giovane donna che, attraverso una serie incredibile di espedienti, riesce a farsi assumere in diversi lavori e che nella sua vita cambia continuamente tutto, senza trovare però una consapevolezza al suo interno. La protagonista, ha spiegato l’autrice, nel romanzo non cambia mai l’unica cosa che dovrebbe in realtà cambiare, ovvero se stessa, continuando in una fuga dalla realtà.

L’idea del romanzo, spiega Silvia Noli, è nata frequentando un gruppo di ragazze affette da disturbi alimentari che, con l’aiuto della psicologia hanno preso conoscenza e coraggio in se stesse. Due romanzi quindi molto diversi, ma con il filo conduttore della fragilità interna. Al termine della presentazione si è aperto un dibattito tra le autrici ed il pubblico presente.

Riguardo all’iniziativa degli “aperitivi letterari”, la dott.ssa Paola Alpa ha detto «l’idea è nata da un’iniziativa della Biblioteca e dell’Amministrazione Comunale, per unire la presentazione di libri con lo scambio di idee delle persone, vogliamo privilegiare scrittori genovesi e liguri. Siamo partiti con due romanzi a tematica femminile, in quanto marzo è il mese della donna» ha detto Paola Alpa, che ha proseguito «ci ha fatto molto piacere la buona partecipazione di questo primo incontro e, per il prossimo appuntamento ci piacerebbe molto presentare romanzi gialli di autori locali, assieme agli aperitivi letterari portiamo avanti, già da qualche tempo il progetto ‘Nati per leggere’ destinato ai bambini e che ha avuto successo».

Galleria fotografica di Giorgia Tomasella

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina