Home | Rondinaria e i tre pais | Giornata di festa domenica 29 maggio a Silvano d’Orba

Numerosi gli appuntamenti per domenica

Giornata di festa domenica 29 maggio a Silvano d’Orba

CatturaIl mercato dell’antiquariato per tutta la giornata, la sfilata di trattori d’epoca in mattinata, il corteo pomeridiano di figuranti ed animali a tema anni 50/60, la presentazione serale di un volume su 50 anni di storia dei cantautori genovesi: questo il nutrito programma con cui la comunità silvanese accoglie visitatori, amanti dell’antiquariato, cultori della canzone genovese e dell’oltregiogo, appassionati del rombo scoppiettante dei “testa calda”,  sostenitori del ritorno ai valori distintivi la comunità rurale del secolo scorso.

 

Mercato dell’antiquariato

 

Silvano è un piccolo centro solcato dalla provinciale che lo collega a Ovada e Novi Ligure, ben disposto all’accoglienza, con una storia da raccontare e riscoprire, è un paese vivo che calamita attività e iniziative, culturali e commerciali; e non poteva mancare l’occasione di presentare un mercato antiquario che punta sulla qualità.

Si dice che la “prima” potrebbe deludere ma stando alle prenotazioni dei broccanti parrebbe proprio che quest’eventualità sia scongiurata: saranno tanti, di qualità e con un ampio ventaglio di generi in esposizione per accontentare la curiosità e il gusto dei più esigenti esperti in materia.

L’oggetto d’antiquariato trova di questi tempi maggiori apprezzamenti ed i suoi cultori sovente  sono mossi dalla curiosità, dallo spirito di ricerca del tempo lontano: dietro ogni piccolo pezzo c’è una storia da comprendere, un’arte da apprendere, un’abilità che spesso sorprende. Piccoli e grandi oggetti, suppellettili, mobili, arnesi scomparsi all’uso quotidiano, che raccontano storie di artigianalità estro e genio creativo, nati per soddisfare un’esigenza senza cavalcare il consumo di massa e la riproduzione su vasta scala.

 

Sfilata di trattori d’epoca

 

Nel corso della mattinata avrà luogo un raduno di trattori d’epoca, a testa calda e non: l’iscrizione è gratuita, il luogo dell’appuntamento è lungo la centrale Via XX settembre in prossimità dell’incrocio con Viale Saragat; seguirà la sfilata che farà tappa nella Piazza San Sebastiano per ricevere la benedizione di Monsignor Sandro Cassulo e quindi, prima di avviarsi al ritorno, di fronte alla sede municipale.

 

Corteo di figuranti

 

A partire dalle ore 16 circa, dopo una dimostrazione di uno dei più caratteristici giochi monferrini, il tamburello, praticato da ragazzi in costume d’epoca sulla piazza centrale, seguendo identico percorso del mattino, si snoderà un corteo composto da figuranti, attrezzature e carri del secolo scorso trainati da animali.

Carrozze, carri, cavalli, buoi, figuranti in costume, scanditi al passaggio da un ottuagenario battitore con tanto di raganella, per regalare ai presenti, così si spera, la sensazione e l’emozione d’un tempo passato; non poteva mancare il contributo sonoro e festante della banda musicale e quello canoro di gruppi folcloristici della tradizione popolare, con una voce narrante che illustrerà, se riuscirà a farsi ascoltare dai presenti, temi e ragioni di alcuni personaggi rappresentati.

 

Presentazione di “Note genovesi”

 

La manifestazione si concluderà con un appuntamento in tema, alle ore 21 presso la sede municipale, nell’aula consiliare, con la presentazione del lungo lavoro di ricerca compiuto dall’autore, Roberto Paravagna, eclettico personaggio dello spettacolo, apprezzato nelle diverse vesti di presentatore e autore televisivo nonché di cantante ed autore ed ora anche di abile e arguto narratore.

Tra aneddoti, reminescenze, frammenti di storia della canzone e dei suoi autori, ci racconterà  mezzo secolo di musica ligure e del suo entroterra; emozioni che ci regalano sempre il piacere di vivere.

 

 

 

Redazione
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina