Home | Rondinaria e i tre pais | A Predosa valori anomali riscontrati nell’acqua…

Riceviamo e pubblichiamo

A Predosa valori anomali riscontrati nell’acqua…

bere-acqua-rubinetto-2A seguito di nuove analisi sulle acque potabili richieste dal Comitato Vivere a Predosa ad una struttura certificata, con sensata apprensione si è constatato che i valori dell’inquinante attenzionato da tempo sono ritornati alti, perlomeno non allineati alle dichiarazioni presentate dalle Istituzioni ai cittadini .Molto alta è la soglia di attenzione nei riguardi del problema Cromo esavalente “recentemente comparso” dai rubinetti delle nostre case,nelle abitazioni di Castelferro e Mantovana. E non potrebbe essere altrimenti,siccome non si scherza con la salute e anche “con l’Acqua non si scherza”, solo per ricordare. Senza alcuna strumentalizzazione, basti sapere che il sottosuolo nella Fraschetta di Alessandria presenta valori esorbitanti di questo metallo inquinante;la stessa zona,studi epidemiologici e statistici alla mano,conta alti numeri per casi di leucemie, linfomi e patologie degenerative. Sarà mica un caso? Altrettanto puntuale è stato e lo sarà ancora, l’ascolto alle dichiarazioni di Istituzioni, sindaci inclusi, Enti di controllo, affinché “affermazioni leggere” non vengano più ripetute;non deve mai prodursi ben inteso,un facile allarmismo quando è ingiustificato,ma sulla pelle della gente non si fanno sconti,capisco sia scomodo però le emergenze nel nostro Comune ci sono state eccome. Riguardo la probabile origine locale del Cromo esavalente prelievi in zona hanno evidenziato,nel nostro recente passato,picchi elevati del pericoloso inquinante,in annate diverse;in breve lo abbiamo bevuto,ma chi ne era a conoscenza lo aveva fatto presente allora?Ci si nasconde sempre dietro la normativa nazionale,che ammette tale soglia piuttosto di tale altra,al fatto che qui non era mai stato ricercato prima,ma tutto ciò in verità non è un valido deterrente,una scusante per giustificare oggi nell’acqua che beviamo una sostanza che non ci dovrebbe proprio essere. L’ Organizzazione Mondiale della Sanità dal 1958 elencava il Cromo esavalente come sospetto cancerogeno,oggi sappiamo che il Cromo VI (quello cattivo che noi abbiamo bevuto)è un elemento accertato cancerogeno,segnalato da I.A.R.C. e C.E. rispettivamente in Tab. 1/Gruppo 1 e Categoria 1,mutageno (alterazioni genetiche)sospetto teratogeno (malformazioni gravi),che entra nell’organismo anche attraverso la pelle le mucose e la respirazione .Quindi cosa significa che l’acqua sia potabile o meno per Legge?Che intenzioni intervengono limitandosi a dichiarazioni alla stampa ridondanti di valori ed indici fuori o dentro ai ranghi,quando la normativa stessa in materia è notoriamente un contesto ricco di controsensi e lacune?L’artifizio della miscelazione delle acque pensato a Predosa oltre ad essere un veloce placebo temporaneo,contiene anche le controversie dell’etica stessa del suo intento,infatti la minacciosa presenza del Cromo esavalente cosi non viene scongiurata bensì diluita;fossi nel sindaco pertanto non starei tanto sereno,intesi non ha colpa,ma valuti bene certe esternazioni. In pratica la soluzione più veloce e meno costosa è sempre la preferita,non ci sono soldi per le doverose bonifiche di probabili siti responsabili,ma qui per ora si risparmia sulla salute,e per non farci mancare nulla nello stesso tempo a Predosa, vengono proposte anche nuove lavorazioni di rifiuti industriali pericolosi,sopra la stessa falda da cui beviamo tutti. Onestamente pare un azzardo inammissibile verso i cittadini. Mi viene in mente solo un semplice disarmante pensiero:”Chi ha giudizio,lo usi”.                                                                                    

Comitato Vivere Predosa
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina