Home | Ovada e Ovadese | MOLARE: intitolazione piazza nella frazione Rocche

Riceviamo e pubblichiamo

MOLARE: intitolazione piazza nella frazione Rocche

dipendenti-ed-ex sen-fornarosindaco-di-molare-e-pres-unione-montana famiglia-di-albareto

Sabato 17 settembre a Molare nella frazione Santuario Madonna delle Rocche è stata intitolata la piazza ai piedi della salita che porta al santuario all’ingegnere Enrico Albareto.
l’ingegnere Albareto nativo della frazione è stato amministratore delegato e presidente di Elsag, “il manager gentiluomo”, come definito dalla stampa, capace di traghettare un’azienda verso una dimensione internazionale rivelatasi decisiva per i traguardi di oggi.

uomo ricordato da tutti come personaggio carismatico di grande umanità capace di infondere motivazioni e spirito di gruppo nei suoi collaboratori “ricorrere a tecnologie nuove è sempre stata la nostra vita” spiegava.

e con questa semplice affermazione sintetizzava un percorso lungo ormai più di un secolo.
Enrico Albareto ha lavorato per l’azienda Elsag quasi 50 anni.

era sicuramente un punto di riferimento e non solo per il mondo genovese.
si spense per un male incurabile nel 2002.
l’ingegnere Albareto rimase sempre legato al suo paese di nascita e continuò fino alla morte a frequentare la casa natia in frazione, inoltre spese la sua influenza ed il prestigio costruito in anni di lavoro per aiutare numerosi compaesani che lo ricordano con affetto e gratitudine, lo testimonia la loro numerosa presenza.
nel discorso ho evidenziato che la piazza è stata intitolata per ricordarlo a quelli che lo hanno conosciuto ma anche per ricordare ai nostri giovani che dalla nostre piccole frazioni possono nascere tali uomini, uomini dei quali ha bisogno il nostro paese e la nostra vita di tutti i giorni.

Nives Albertelli sindaco di Molare
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina