Home | Acqui | Acqui Terme, un’assemblea pubblica per difendere l’acqua

Contro l'ipotesi della discarica Riccoboni che inquinerebbe le falde acquifere

Acqui Terme, un’assemblea pubblica per difendere l’acqua

 “Con l’acqua non si scherza” è il nome dell’assemblea pubblica che si terrà questo giovedì alle ore 21:00 ad Acqui Terme nella Sala Kaimano (Via Maggiorino Ferraris 1) organizzata dai Comitati di base della Valle Bormida, da Sezzadio per l’Ambiente, dal Comitato Agricoltori della Valle Bormida e del Comitato Vivere a Predosa.

Tema dell’assemblea è la difesa dell’acqua e della salute dei cittadini, messa, secondo i promotori delle assemblee, a rischio a causa della discarica Riccoboni che inquinerebbe una falda acquifera che serve un’utenza di circa cinquantamila persone.

Quest’acqua, proseguono gli organizzatori, viene bevuta ogni giorno dagli acquesi e dagli abitanti di ben ventinove comuni sparsi tra la Provincia di Alessandria e quella di Savona. Da cinque anni i comitati stanno difendendo insieme la purezza delle falde acquifere e la salute dei cittadini e chiedono pertanto agli acquesi di partecipare all’assemblea di giovedì.

Il 27 maggio, inoltre, i comitati ambientalisti dell’Alessandrino e del Genovesato si ritroveranno ad Alessandria per una grande manifestazione.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina