Home | Sport | Calcio Tortona, la strada è in salita

Sconfitta interna per 2 a 0 contro la Clodiense

Calcio Tortona, la strada è in salita

 Il sogno della finale play-off è svanito; o quasi, perché dopo la sconfitta per 2-0 i bianconeri devono quantomeno pareggiare i conti in laguna e allungare la sfida con la Clodiense ai supplementari.

Quella vista al “Cucchi” però è una Clodiense che sembra gestire il doppio vantaggio, a suo favore giocano le statistiche: solo ventidue reti subite , una difesa sempre attenta e tanta densità; non sarà certamente facile ribaltare il pronostico ma una cosa è sicura; quello visto negli ultimi cinque mesi è un Tortona che non mollerà certo la presa e, se i veneti vogliono la finale dovranno sudarsela.

Privo di Merlano, Noaman e Giacomo Acerbo, mister Visca schiera subito Clementini, dal primo minuto anche Comi che si era infortunato con la Cheraschese nel primo turno play-off.

La prima occasione della sfida è una punizione di Zambon che Murriero blocca con tranquillità, il Tortona risponde con un tiro da fondo linea di Rolandone che trova pronto Tebaldi a smanacciare in corner; il vantaggio ospite arriva dopo venticinque minuti, a firmarlo è Abcha, pallonetto di esterno destro su cui Murriero non puo’ arrivarci.

Il Tortona accusa il colpo, Malago’ calcia di diagonale ma Murriero blocca sicuro, poi Clementini su punizione illude il pubblico del “Cucchi” ma è solo alto di poco.

Nella ripresa la Clodiense potrebbe raddoppiare ma Cacurio, solo davanti a Murriero, spedisce la sfera sull’esterno della rete; i bianconeri ci provano da fuori area ma il tiro di Mazzocca finisce per colpire il palo esterno; la gara ora è piu’ vivace, Zambon prova a scavalcare Murriero con un pallonetto ma il portierone bianconero smanaccia in corner da terra; l’estremo difensore tortonese poi atterra in area Zambon e l’arbitro decreta il rigore, dal dischetto Cacurio si fa respingere il tiro ma è lesto nel ribattere a rete.

Farina ci prova poco dopo ma Tebaldi respinge, l’ultimo sussulto è della Clodiense: Zambon si libera di Giordano fallosamente, l’arbitro lascia correre ed il tiro del numero nove amaranto finisce prima sul palo interno per poi essere raccolto da Murriero.

La Clodiense ha vinto una partita dove ha sempre vinto ogni contrasto, dove quando i suoi giocatori recuperavano palla lanciavano subito gli attaccanti, il Tortona invece cercava piu’ fraseggi; cercare il tiro da fuori area e giocare come loro, solo così si possono coltivare speranze, ogni altro tipo di gioco favorirà i lagunari.

Calcio Tortona: Murriero, Mazzariol(Acrocetti), Mazzocca, Magnè, Giordano, Sacchetti, Manzati, Rolandone(Mofena), Farina, Clementini, Comi(Lugano)

Clodiense: Tebaldi, Brentan(Arthur), Boscolo Matteo, Conti, Moretto, Abcha, Abrefah, Malago’, Zambon, Pradolin(d’ Inca), Cacurio(Boscolo Davide)

Arbitro: Crescenti di Trapani

Reti: 25 Abcha, 61 Cacurio

Mario Bertuccio
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina