Home | Sport | Novi Pallavolo, la “B” sarà la tua casa

Intervista esclusiva con il tecnico Salvatore Quagliozzi

Novi Pallavolo, la “B” sarà la tua casa

 E’ un piacevole pomeriggio di lunedi’ e nella redazione de “L’inchiostro fresco” arriva un ospite gradito ai tifosi della pallavolo novese: Salvatore Quagliozzi,  tecnico fresco di rinnovo, ha portato i colori biancocelesti al quinto posto in classifica ed è pronto per iniziare la stagione 2017/18 dalla serie “B”.

Per il tecnico biancoceleste il bilancio della scorsa stagione è stato positivo: ”Siamo arrivati quinti ma fino alla gara di gennaio contro La Spezia eravamo in piena corsa per i play-off; credo che questo sia stato il miglior risultato in assoluto per la pallavolo maschile novese nei campionati della terza categoria nazionale, abbiamo avuto il giocatore migliore nel ruolo di opposto circondato da compagni che dovevano fare esperienza; sotto alcuni aspetti siamo cresciuti, specie nel finale di stagione dove altre squadre hanno mollato”.

Salvatore Quagliozzi e la serie “B”: “ Questa categoria deve essere la nostra casa, specialmente per i giovani; nella scorsa stagione l’esempio è arrivato dal duo Volpara-Romagnano, giocatori che hanno fatto molto bene; abbiamo un settore giovanile che mi permette di provare altri giocatori per la prossima stagione, penso all ”Under18” che ha una rosa di tutto rispetto, con ragazzi che un domani potrebbero giocare in prima squadra”.

Nella scorsa stagione però il rapporto punti casa-trasferta è stato contrastante; al “Palabarbagelata” solo due sconfitte e tutte vittorie, in trasferta solo undici punti e vittorie a Cuneo (1-3 del 10 dicembre), ad Albisola (2-3 del 19 marzo) e a Chieri (2-3 del 29 aprile): ”Secondo me – osserva Quagliozzi – dipende dalle caratteristiche tecniche dei giocatori; dobbiamo affinare le nostre capacità, in trasferta siamo piu’  sotto pressione e ci mancano alcune basi di gioco; un esempio lampante è stata la sconfitta di Savigliano dove abbiamo giocato una delle peggiori gare della mia gestione”.

Mister Quagliozzi e le aspettative per la stagione 2017/18: “ Come girone sarà piu’ o meno lo stesso, ci saranno gli stessi avversari però ci sarà un livello tecnico piu’ alto, e questo per due fattori: il primo è che tutte le squadre avranno giocatori con un anno in piu’ d’esperienza, il secondo è che verrà abolito il regolamento che prevede quattro giocatori nato oltre il 1985,  creando un afflusso di giocatori provenienti dalla serie “A2”; eviterei poi le squadre sarede per motivi organizzativi nonché logistici”.

 Ma con quale gruppo si ritroverà il tecnico? la risposta ce la da lo stesso Quagliozzi: ”Di sicuro il blocco novese rimane , a livello numerico forse mi servirebbe un centrale e la società sta provvedendo, spero poi che rimanga anche Corrozzatto che ha fatto una stagione veramente importante; ai tifosi posso solo dire di seguirci con la stessa passione della scorsa stagione, noi cercheremo di entrare nella griglia play-off perché so di avere un gruppo che puo’ stupire”.

I novesi, ma questo lo sapremo solo a inizio luglio, dovrebbero ritrovare il Savigliano, Il Cuneo, il Garlasco, il Fossano, il S. Anna, l’Alba, il Volley Parella e i cugini dell’Acqui, freschi di promozione; il Cerealterra (notizia quasi certa) rimarrà nella categoria, così come potrebbe fare La  Spezia; oltre agli spezzini ci sarà l’Albisola Volley ed il Lavagna, appena promosso; manca una casella che potrebbe essere completata da una lombarda attraverso il ripescaggio.

Mario Bertuccio
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina