Home | Territorio | Coldiretti, necessarie azioni immediate per l’emergenza fauna selvatica

Negli ultimi dieci anni il numero di esemplari è raddoppiato, con gravi conseguenze per gli agricoltori

Coldiretti, necessarie azioni immediate per l’emergenza fauna selvatica

 Un grido d’allarme quello lanciato da Coldiretti Liguria sul tema dell’invasione di fauna selvatica. L’associazione di categoria degli agricoltori conferma i timori espressi dopo la sentenza della Corte Costituzionale 139/2017 che ha dichiarato illegittimi alcuni commi della legge 29/2015 avente come tema il controllo della fauna selvatica. «Quanto temevamo, complice anche la siccità che sta colpendo il nostro territorio non è tardato ad arrivare» spiegano da Coldiretti Liguria.

Gerolamo Calleri, presidente regionale dice «Avevamo già denunciato che l’abrogazione del comma che abilitava i volontari (selecontrollori) alle operazioni controllo faunistico avrebbe provocato conseguenze sul numero dei selvatici, dovuto all’oggettiva mancanza, sul territorio, di un numero sufficiente di agenti della Polizia Regionale, gli unici abilitati al controllo e alla selezione – spiega il presidente di Coldiretti Liguria – la siccità che sta investendo anche la nostra regione, con conseguente scarsità di cibo non ha fatto altro che peggiorare la situazione, con gli animali selvatici che si sono spinti fino alle nostre città e con continui attacchi alle coltivazioni».

Il numero di questi animali è ormai incontrollato come denuncia Coldiretti, negli ultimi dieci anni esso è raddoppiato, con danni gravissimi alle aziende agricole. Devastazioni di campi, uliveti, muretti di contenimento e orti sono ormai all’ordine del giorno e, come se non bastasse, questi animali selvatici sono una fonte di pericolo per la circolazione dei veicoli e creano problemi di igiene, sanità e pubblica incolumità delle persone.

Enzo Pagliano, direttore di Coldiretti Liguria, denuncia la drammaticità della situazione «è evidente che l’attuale emergenza, denunciata dalle imprese agricole e da tanti cittadini – prosegue Pagliano – richiede scelte urgenti da parte dei decisori politici, il piano di contenimento approvato dalla Regione non è sufficiente. Gli animali selvatici stanno distruggendo raccolti agricoli, stanno causando incidenti stradali e, soprattutto, provocando ingenti danni economici – ha sottolineato il direttore di Coldiretti Liguria – solo lo scorso anno le risorse impiegate dalla Regione per risarcire i danni da fauna selvatica sono ammontati a ben 323 mila Euro. Non è più possibile continuare a mettere a rischio la sicurezza dei cittadini e la sopravvivenza di tante imprese agricole».

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina