Home | Sport | Atletica Novese, grandi successi nella “Corri a Connio”

Teresa Repetto prima nelle donne e Mattia Grosso secondo negli uomini

Atletica Novese, grandi successi nella “Corri a Connio”

 Una splendida giornata di sole ed una temperatura veramente gradevole hanno fatto da cornice alla “9° Corri a Connio” , gara fortemente voluta ed organizzata con il patrocinio dell’Atletica Novese dal grande Vincenzo la Camera.

Sul classico ed impegnativo tracciato di 9,8 km si sono confrontati 49 podisti , non molti per la verità ma molto combattivi. Il primo a tagliare il traguardo è stato Diego Picollo dei Maratoneti Genovesi in 48’51” seguito dal nostro giovane portacolori Mattia Grosso in 52’28”. La terza piazza è stata appannaggio di Banchieri Andrea Oreste della Cambiaso Risso (52’57”) mentre si conferma al 4° posto il biancoceleste Gianfranco Poggi ( 54’04”) ormai una garanzia di risultati alle gare cui partecipa. Scorrendo la classifica conferme da Beppe Tardito 7° in 57’19” e Andrea Molinari 9° in 59’55”.

A conferma di un momento strepitoso di forma Teresa Repetto sbaraglia il campo femminile ottenendo il 1° posto assoluto in 1h00’25” davanti alle compagne di squadra Maria Montanarella (1h05’24”) ed Annalisa Mazzarello (1h06’55”).

In totale l’Atletica Novese è stata rappresentata da 23 atleti che hanno ottenuto diversi premi di categoria : primi di categoria sono Grosso Mattia (M1) , Poggi Gianfranco (M3) , Gavuglio Francesco (M5), secondi di categoria Tardito Giuseppe (M3) e Tomaghelli Gianni (M4). Al terzo posto di categoria troviamo : Montanari Simone (M2) e Greco Armando (M4) .

Hanno tirato il gruppo senza risparmio : Bergaglio Mario , Gioffrè Antonio , Giacobbe Edoardo , Giacobbe Fulvio , Carnevali Cristina , Tamagno Monica , Cao Sergio , Tsymbal Svitlana , Bartoletti Enzo , Ferrari Roberto e Zarrillo Antonio.

Per concludere tre episodi che hanno fatto da integrazione a questa giornata. Innanzitutto la rovinosa caduta di Monica Tamagno che “fortunatamente”, se si può dire, si è risolta con escoriazioni alle braccia, mani e gambe che però non ha avuto conseguenze peggiori. A Monica il nostro augurio di tornare al più presto in forma.

Nota di colore quella che ha visto la partecipazione in contemporanea della famiglia Giacobbe con la presenza di papà Fulvio, della mamma Carnevali Cristina e del loro “pargolo” Edoardo Grandi.

Infine durante le premiazioni momento goliardico con il Comitato Organizzatore che ha deciso “a sorteggio” di premiare un partecipante alla gara determinando il fortunato tramite categoria e mese di nascita. Casualmente, davvero, è uscita la categoria M55 e mese di maggio.

Momento di suspense e chi ti salta fuori dal cilindro? Nientepopodimeno che Antonio Zarrillo, uno abituato a vincere in gara e questa volta anche “a sorteggio”. Un vincente, sempre e comunque.

G.PM.
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina