Home | Entroterra Genovese | Torriglia, domenica c’è la 32°Sagra del miele locale

La tradizionale festa organizzata dalla Cooperativa Apicoltori Alta Val Trebbia

Torriglia, domenica c’è la 32°Sagra del miele locale

 Miele che non si connota per la grande quantità ma per la sua ottima qualità quello che sarà protagonista assoluto, domenica 3 settembre, della 32°edizione della “Sagra del miele locale” che si svolgerà a Torriglia. La sagra è organizzata, come ogni anno dalla Cooperativa Apicoltori Alta Val Trebbia e la Pro Loco di Torriglia con il patrocinio del Comune di Torriglia, dell’Associazione Commercianti e del Parco dell’Antola.

La sagra, nata nel 1986, è organizzata appunto dalla Cooperativa Apicoltori Alta Val Trebbia, una piccola cooperativa che riunisce però ben settantotto produttori locali, tutti rigorosamente a livello artigianale, che producono miele e i suoi derivati in un’area molto vasta, compresa tra le immediate porte della città di Genova (i quartieri di Molassana e Struppa), i comuni di Bargagli e Davagna e l’intera Val Trebbia, fino allo sconfinamento nel territorio Piacentino.

Il territorio delle alture genovesi non si presta all’apicoltura intensiva ma la differenza climatica interna e la grande varietà di fiori consente di produrre una serie di varietà molto diversificate di mieli (acacia, millefiori, castagno, tiglio, ecc…).

La 32°edizione della sagra, che aprirà i battenti la mattina alla ore 9:30, non si limiterà all’esposizione e alla vendita di miele ma avrà una serie di eventi collaterali: durante il pomeriggio si danzerà con l’orchestra di Armando & C. e si potrà assistere all’esibizione della scuola di danza classica e moderna della Polisportiva Torriglia guidata dalla maestra Elisa Vitale. Alle ore 17:30 l’appuntamento atteso da tutti i golosi: la degustazione gratuita delle tradizionali “bugie al miele”.

Fabio Mazzari
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina