Home | Novi Ligure e il Novese | 21 settembre: la castellana di Ricolfago a Novi Ligure

presentazione alla biblioteca pubblico del libro della professoressa Maria Paola Repetto

21 settembre: la castellana di Ricolfago a Novi Ligure

La letteratura si ferma a Novi Ligure. Giovedì 21 settembre, alle 18.30, la biblioteca pubblica di Novi Ligure ospita la presentazione de “La castellana di Ricolfano”, di Maria Paola Repetto edito da Edizioni Culturali Internazionali Genova.

Frutto di accurate ricerche negli archivi di Castellaro, il libro racconta la storia di Giovanni Ricolfi. Diventato frate a 16 anni, nel 1797 abbandona la tonaca per aderire agli ideali della rivoluzione Francese.

Sposato con la ricca vedova Geronima Doria, desta scandalo per la scelta del rito civile ma sfida l’autorità ecclesiastica per ottenere la dispensa temporanea dai voti, necessaria per il rito religioso. Alla morte della moglie, decide di entrare nel clero secolare e di dedicarsi all’educazione del figlio, per cui sceglie come educatrice la nuora Luisa Lanzotti Ricolfi Doria, poetessa e donna di lettere. Lettere, testi ed altro materiale d’archivio tracceranno un quadro della sua breve vita, dalla creazione di un salotto letterario nel salotto del castello di Ricolfano (da cui il titolo del volume) fino alla morte in giovane età

La presentazione del libro sarà anche occasione per conoscere alcune poesie (presenti nel volume) della poetessa Doria, lette da un discendente del frate protagonista.

In seguito, i presenti saranno accompagnati dagli organizzatori a visitare l’Archivio parrocchiale di Castellaro, con i suoi preziosi libri del ‘600, ed il vicino archivio parrocchiale.

L’evento terminerà nella piazza della Chiesa, dove sarà offerto un rinfresco.

 

Matteo Clerici
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina