Home | Valle Stura e Val d'Orba | Un voltrese in gara per “Genova per noi”

Si tratta di Giovanni Acquilino che partecipa con la sua canzone "Dedalo". foto copertina di Marta Lambardi

Un voltrese in gara per “Genova per noi”

Un voltrese tra i 12 finalisti (su centinaia di partecipanti) del concorso per autori di canzoni Genova per voi”, patrocinato da Universal Music: stiamo parlando di Giovanni Acquilino, il poliedrico artista del ponente genovese che,con la sua canzone “Dedalo”, parteciperà a questo concorso per vincere un contratto con la casa discografica di Milano; la canzone, tratta dall’album la ninfa e il mostro, parla della sua città, Genova, che grazie al suo intricato groviglio di caruggi ricorda il labirinto di Minosse, dove ci si può perdere per poi ritrovar sé stessi; una canzone che unisce sonorità jazz e moderne, molto melodica e ritmata, ha conquistato un vasto pubblico di ascoltatori.

“Nell’ultimo periodo sono successe molte cose”, ci racconta Giovanni in esclusiva: “ho vinto la borsa di studio relativa al progetto regionale “Liguria sing & song”, mi sono diplomato in Umbria presso il Centro Europeo di Toscolano di Mogol e sono stato ospite del Club Tenco a Laigueglia; ora mi trovo tra i dodici finalisti dell’importante concorso per autori di canzoni “Genova per voi”, patrocinato da Universal Music Publishing”. 

Unico artista ligure in gara, si giocherà un contratto discografico con la Universal Music di Milano: la rassegna avrà luogo dal 24 Settembre, quando inizieranno a Varazze i laboratori professionali, tenuti da alcune delle maggiori personalità del settore, e al termine, in data 30 settembre, ci sarà un concerto aperto al pubblico, al teatro della tosse di Genova, nell’ambito del quale saranno eseguite le canzoni che la giuria competente ha selezionato per la fase finale del concorso.

Da tutta la redazione, un grande “in bocca al lupo” a Giovanni per questa bella occasione!

Ascolta dedalo a questo link:

RIPRODUZIONE RISERVATA.

foto di copertina e nell’articolo di Marta Lambardi.

Matteo Serlenga
Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione con un commento all'articolo, che verrà moderato dalla redazione prima della sua pubblicazione. Affinché il tuo contributo possa essere pubblicato, dovrà attenersi alla Policy di utilizzo del sito: evita gli insulti, le accuse senza fondamento e mantieniti in topic.

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato* Campi obbligatori *

*

Torna ad inizio pagina